I mercati vivono nelle strade, tra un palazzo e un altro, nei cortili e al centro delle piazze. Tutto molto bello certo: gli odori, le voci, le mani. Ma non sarebbe più utile se la loro presenza fosse anche online? Che alla ricerca Mercati + Italia ottenessi come risultato un sito dove trovare le informazioni, gli orari, le peculiarità di ogni mercato?
Se questo vi sembra difficile, vi consiglio un giro sul sito del Borough Market, uno dei mercati più famosi di Londra.

L'ingresso del Borough Market

L’ingresso del Borough Market

Per prima cosa, il Borough ti dice dove è e come raggiungerlo, e ti fornisce anche una mappa dei dintorni: idea stupenda, se pensi che la scoperta di molti mercati capita per caso cercando un monumento o un museo.

Pe tutti i venditori trovi la posizione indicata nell’apposita mappa: li puoi cercare per tipologia, nome o area. Pensateci: quante bancarelle normalmente trovate in seguito alle generiche indicazioni del tipo “ha la tenda gialla” e “ha i baffoni neri”?
Mai più Indovina Chi per stanare il macellaio del cuore!

Ogni commerciante ha la sua scheda, in modo da scoprire chi è e che tipologia di prodotto vende: c’è il panettiere dalle lunghe lievitazioni, il pescivendolo che vende solo secondo le stagioni, e l’allevatore che affina da sé il formaggio. Quante volte aveste voluto sapere chi c’era dietro quella bancarella per sapere se potevate fidarvi e comprare il suo prodotto?

Avete acquistato chili e chili di mele e non sapete come cucinarle? Basta sbirciare nella sezione ricette del sito del Borough Market e troverete tantissime opzioni: non c’è il campo ricerca ma troverete ricette reali e davvero interessanti, come ad esempio il Curry di rabarbaro e lenticchie.

Che ve lo dico a fare: hanno Pinterest, Twitter e Facebook.
Il Borough è un esempio illuminante di mercati che comunicano: quando in Italia?