Rhein II, 1999

Un inchino e una riverenza alla nuova foto più costosa del mondo.

Andreas Gursky – o il suo gallerista, ormai asceso in trono accanto alla santa trinità – fa di nuovo il colpaccio.

La sua foto Rhein II è stata battuta a un’asta da Christie’s, l’8 novembre scorso, a $4,338,500, facendo sì che l’autore superasse letteralmente sé stesso: dal 2007 al 2011 infatti un’altra sua opera, 99 Cent II Diptychon, panorama di un supermercato, è rimasta in cima alla lista delle fotografie più care della storia grazie a una prima vendita a $3,346,456, una seconda copia a $2.48 milioni e una terza (perchè negarsi) a soli $2.25 milioni.

Tanto per rimanere in tema di regali di Natale…

L’opera, uno scatto lungo tre metri e mezzo del Reno che scorre tra due campi verdi in una giornata tristanzuola, è stata elaborata digitalmente eliminando tutti gli elementi estranei che si trovavano sulla scena, come un uomo che portava a spasso il cane o degli edifici sullo sfondo, in modo da risultare in un’immagine che non si sarebbe mai potuta ottenere nella realtà.

Per approfondire la conoscenza dell’artista: Gursky World, un video di pessima qualità video ma ottima qualità di contenuto.