Bimbi, le storie scrivetele sui muri!

Forse anche voi, qualche anno fa,  siete stati dei piccoli writer. Mettendovi alla prova con le pareti di casa, potreste aver scoperto un talento artistico sconosciuto: peccato solo che manifestarlo in sala da pranzo non si sia rivelata una scelta condivisa dalla famiglia… Per tutti voi (noi), mini-pittori di interni domestici, incompresi dai fratelli maggiori e definitivamente affossati dalle pennellate di pittura bianca dell’imbianchino, è arrivato il momento del riscatto! Giacinta Maria Massaro (Matera, 1966) è la creatrice di Peridea: con la sua linea di adesivi murali riposizionabili in tessuto lascia a grandi e bambini l’opportunità di trasformare gli interni in laboratori creativi. E senza sporcare nulla!

Domanda – Giacinta Maria Massaro: da bambina sognava di fare l’architetto e prendeva 9 in disegno. Poi è diventata mamma e ha lavorato nel  marketing e nella comunicazione. Come è arrivata la menzione per i suoi stickers mobili a “Who is On Next? Bimbo“, durante l’ultimo Pitti Bimbo ?

GIACINTA – Credendo sempre nella mia idea, in quello che stavo facendo anche quando non tutto procedeva come sperato. È stato importante avere la famiglia a sostenermi e le aziende partner a credere nello sviluppo del progetto. Studio, ricerche, analisi e perseveranza hanno quindi tracciato la strada per la progettazione del prodotto e il suo packaging presentati al WION. La menzione speciale al Wion Bimbo è stata una sorpresa, un risultato inaspettato che mi ha reso molto felice. Lo considero in ogni modo un punto di partenza.

D – Nella creazione degli adesivi murali in tessuto, Peridea ha coinvolto giovani illustratori: qual è il vostro obiettivo congiunto? Da cosa vi lasciate suggestionare?

G – L’idea è affascinare e stupire i bambini e il loro immaginario con l’arte, permettendo loro di dare libero spazio alla fantasia, creando storie sulle pareti, inventando forme e personaggi fantastici. Ci guidano istinto ed emozione: quando eravamo bambini, tutti noi seguivamo proprio questo nelle nostre azioni, nei gesti e nei sorrisi.

D – I suoi adesivi superano la tradizionale classificazione di elementi decorati: si potrebbero definire “giochi” in grado di raccontare storie. E’ d’accordo?

G – Da un punto di vista tecnico, i nostri adesivi sono decorazioni e non giochi. Io amo definirli “storie illustrate” per il mondo dei bambini. La specificità del materiale, removibile e riposizionabile, che permette di cambiare la disposizione nel tempo e nello spazio a proprio piacimento, fa si che ogni volta ci sia una favola nuova e la rappresentazione artistica nuova manterrà il suo fascino sulla parete.


D – Produzione e rispetto dell’ambiente: un obiettivo nel quale siete molto impegnati con gli stickers Peridea. Quali strategie mettete in campo per centrarlo?

G – Abbiamo immesso il prodotto sul mercato solo quando eravamo sicuri del suo pieno rispetto per l’ambiente, packaging incluso. Il materiale stesso – tessuto – e non vinile è privo di PVC, ftalati e con lato adesivo a base acqua. Utilizziamo innovative tecnologie di stampa a risparmio energetico e inchiostri a base acqua ed ecologici per stampare sul tessuto stesso. Per il confezionamento utilizziamo carta proveniente da foreste gestite in maniera responsabile (certificata FSC), riciclabile al 100% e stampata con inchiostri a base di oli vegetali da fonti rinnovabili. Per le spedizioni, ricorriamo a cartone riciclabile al 100% ed etichette a marchio FSC. E per lo sviluppo di prodotti nuovi che allargheranno la nostra offerta, è proprio questo amore per il pianeta, valore che vogliamo trasmettere ai bambini, che ci guida.