STATISTICS OF MYSTICS

Junk Jet non è soltanto una rivista che parla e crea una nuova interpretazione del concetto di architettura.

E’ soprattutto un viaggio intrigante tra storie assurde, fotografie improbabili e pozioni magiche.

Il quarto numero è dedicato al mistico, alle formule alchemiche, ai simboli e ai totem dei ricordi, ci sono gli Spomenick sloveni, monumenti post seconda guerra mondiale. Ci sono parole dannate, ci sono favole su Stonehenge e la città di Amsterdam, c’è l’architettura immaginaria. Studi sulle forme dei violini, su come il suono è modellato dal progetto e c’è chi medita di impacchettare la Casa Bianca.

Per vedere tutto questo è necessario, prima di leggere il chiaro e punk nero su bianco, indossare la maschera con almeno 20 fori attraverso cui guardare con 2 soli occhi.

thanks to Junk Jet.