Ci sono degli oggetti nella mia cucina (e scommetto che anche nelle vostre ci sono) che vengono acquistati per mania dello shopping o per desiderio di sentirsi un po’ più chef. Questa ricetta è nata proprio dopo aver comprato una fantastica vaporiera in bambù, molto pratica da utilizzare e tipica delle cucine orientali. Dopo la rubrica Settembre di fuoco, che indagava le tecniche del barbecue con i campioni italiani, questo mese  lo voglio dedicare a una cottura diversa, inaugurando Novembre al vapore. Così ho pensato di cucinare uno dei miei piatti preferiti, gli involtini al vapore, perfetti per un pasto delicato e all’insegna dell’oriente. La variante di oggi assomiglia molto al classico involtino di verdure e carne vietnamita, famoso ormai in tutto il mondo. Ciò che amo del cibo del Vietnam è che riflette senza troppe pretese il loro stile di vita essenziale e salutista, infatti, uno dei loro più famosi proverbi dice:  “Ăn kĩ no lâu, cày sâu tốt lúa”  cioè che mangiare lentamente, come riflettere su ciò che facciamo, porta a risultati migliori rispetto alle azioni affrettate.

involtini_cosebelle01

Ingredienti
carta di riso in dischi
carota
cavolo
zucchina
pollo
spezie
salsa di soia
sesamo

Preparazione
Tagliate a listarelle sottili il cavolo, la zucchina e fatele saltare in padella per 10 minuti. Intanto tagliate a striscioline il pollo e fatelo passare nelle spezie che più vi ricordano il cibo orientale (curry/paprika/curcuma/coriandolo). Tritate finemente la carota, rendendola quasi come delle briciole. Quando avrete tutti gli elementi pronti, è il momento dell’assemblaggio. La carta di riso in dischi (che potete trovare in qualsiasi negozio nel reparto orientale) va inumidita con l’acqua fredda, in modo tale che si ammorbidisca bene su tutta la superficie.

Involtino_Cosebelle01

La chiusura dell’involtino ha dei semplici passaggi, seguite l’infografica: appoggiate il ripieno (cavolo, zucchine, pollo e carotine) su un’estremità del disco. Ribaltate l’estremità fino ad arrotolarla a metà disco, poi richiudete le due estremità laterali e finite di arrotolare il tutto. In questo modo l’involtino non si aprirà e non avrà bisogno di stuzzicadenti o altri supporti.
Appena avrete chiuso tutti gli involtini metteteli nella vaporiera distanziati l’uno dall’altro con alla base delle foglie di cavolo per evitare che si incollino al bambù. Mettete uno o due bicchieri d’acqua calda in una padella antiaderente abbastanza grande da contenere la vaporiera e immergetela  (mi raccomando rincarate l’acqua piano piano ma state attenti a non arrivare all’altezza del cibo!). Aspettate 20 minuti e servite con sesamo e erba cipollina. Se vi piacciono i gusti forti potete abbinare questa ricetta alla salsa piccante cinese, oppure ad una semplice e gustosissima salsa di soia.

involtino_cosebelle00