Promote your work wherever you are.

Chi, come me, ha studiato architettura, lo sa: il progetto è il risultato di un’equazione in cui la somma delle notti in bianco, dei tubi di Ringo alla vaniglia divorati in tempi record e delle imprecazioni al poco misericordioso 3D Studio Max, è inversamente proporzionale al tempo che il professore di turno, fedele al suo copione, impiegherà a smontarci il giorno dell’esame.


Roma. Housing elevato a tutti, di Sol Ontalba

Per sottrarre al loro tragico destino gli elaborati di studenti e giovani professionisti di tutto il mondo, un gruppo di ragazzi ha recentemente dato alla luce Intersitus, dinamico database che sfrutta le potenzialità infinite dello spazio virtuale per condividere e promuovere progetti di architettura, arte, design e fotografia.


Valencia. Città delle Arti e delle Scienze, di Carlos Jerez

A differenza di altre piattaforme creative, Intersitus non è soltanto un archivio di lavori nel quale tuffarsi quando si è a corto d’ispirazione, ma è soprattutto una community gustosamente “snob” di addetti ai lavori.


Malaga. Restauro Scuola di Ingegneri Agronomi di Cordoba, di Anxo

Perché noi architetti siamo così, ci fiutiamo a vicenda, ansiosi di imbatterci in qualcuno della nostra stessa specie con cui intavolare un’animata discussione su quanto sia bello il bugnato bramantesco di Palazzo dei Tribunali o di quanto sia coatta Zaha Hadid.


Bucharest, di Stefan Popa

Intersitus:
website
Facebook