Il mondo dei cosmetici è una giungla e le recensioni online sono le sue liane: per quanto si cerchi di affrontare il garbuglio dei mille prodotti differenti lanciati ogni giorno con blog, video, descrizioni tecniche e foto, nessuno saprà mai dirci con certezza “Ok, è il prodotto giusto per te”. E spesso le liane stesse si ingarbugliano tra loro per cui a volte non resta che comprare e sperare che il prodotto faccia ciò che promette.

Il dibattito che più si è reso protagonista di questi anni di cosmesi online riguarda il mondo dell’ecobio e degli ingredienti dei singoli prodotti. Le opzioni sono due: una laurea in chimica oppure lo studio serio e disperato delle decine di forum sul tema, perché altrimenti è difficile uscire vive dalle liste di nomi complicati e ingestibili.

Spesso vi abbiamo linkato come guida affidabile alla lettura degli INCI il Bio dizionario, una sorta di enciclopedia online di tutti i possibili ingredienti cosmetici classificati per pericolosità redatta da Fabrizio Zago, un chimico industriale nonché vero e proprio pioniere nella divulgazione della cultura dell’INCI. Il sistema è semplice: aperto il sito web del Bio dizionario, si cerca ogni singolo componente e, in base ad un sistema di semafori rossi e verdi, si può valutare che tipo di prodotti stiamo utilizzando. Non c’è una conoscenza approfondita, è vero, ma per i profani è il supporto giusto per capire velocemente di che ingredienti si sta facendo uso.

in-gredients bioficcina Toscana & Biodizionario Cosebelle Magazine review

L’evoluzione naturale di questo progetto storico si chiama in-gredients, sito web ma anche comodissima estensione per Chrome creato dal team di Biofficina Toscana, brand italiano di cui abbiamo già parlato con entusiasmo qualche tempo fa.

in-gredients biofficina Toscana & Biodizionario Cosebelle Magazine review in-gredients biofficina Toscana & Biodizionario Cosebelle Magazine review

Tutto il lavoro di Bio dizionario si integra con la conoscenza messa insieme da Biofficina nel suo Inci-Analyzer per cui non solo si potrà ricercare ogni singolo ingrediente, ma anche incollare direttamente la lista completa dell’INCI di un prodotto e valutarne la composizione. Provate a farlo e scoprirete, con grossa sorpresa, che molti cosmetici naturali, ecobio, minerali etc etc non lo sono affatto.

Ma niente paura, gli integralismi non servono; nessuno è obbligato ad usare sempre e solo prodotti naturali, bisogna trovare cosa è più efficace e ci fa sentire meglio basta solo essere consapevoli di quello che si usa.