TEB_9

“La sensualità non sempre e non necessariamente coincide con l’esibizione ostentata del corpo”.

Questa citazione racchiude lo spirito e il profumo di Ter Et Bantine, il brand ormai decennale curato e disegnato da Manuela Arcari. Ancora una volta, per la collezione Pre Fall 2013, Manuela gioca a cavallo di una sottile linea di confine. Quella che esiste tra convenzione e sovversione, tra vita pubblica e privata. A dimostrazione di come l’imperfezione sia in realtà quanto di più vicino ad una forma d’arte come la moda.

TEB_18

Questa imperfezione è chiaramente decifrabile nell’ alternanza di canoni maschili e femminili, riuniti nella singola presentazione. La morbidezza ovattata di una trapunta capospalla si mescola a gessati e jacquard. La severità di pantaloni dal taglio maschile è contraddetta dalla lucentezza del raso.

TEB_7

teb_14Le diverse sfaccettature di lane maschili e pellicce multicolor realizzate con teli di scarto rendono i modelli profondamente mutevoli, in una sorta di continua evoluzione.

TEB_4

TEB_8E per finire i colori scuri, nero e blu che improvvisamente si accendono in luminosi accenti d’orca, argento e bronzo.

Tra gli accessori, ballerine di velluto o nappa, platform in linea maschile e shopper di nappa e pelle metallizzata.

“Sono proprio ritrosie e reticenze a sedurre, perché i vuoti vanno riempiti dalla mente, non dagli occhi.”

TEB_13

TEB_12

TEB_16

TEB_15

TER ET BANTINE