Il naturale che ci piace è l’appuntamento cosmetico per parlare, senza angosce e diktat, di prodotti 100% naturali che funzionano. Non staremo a discutere se ecobio è meglio o se i siliconi sono mortali, piuttosto qui si stila un elenco di prodotti efficaci.

Il gesto più semplice del mondo: shampoo nella mano, massaggiare sui capelli bagnati, sciacquare e via. Eppure persino su questo possiamo avere un maggiore controllo non solo per capire cosa stiamo usando realmente, ma soprattutto avere la possibilità di modificare il prodotto a nostro piacimento. Sì, avete letto bene: modificare lo shampoo.

Ho provato negli ultime settimane uno dei nuovi shampoo concentrati di Biofficina Toscana, il volumizzante per capelli mossi, lisci e fini, combinato con l’idrolato di salvia.

1-IMG_0004 Shampoo-biofficina-toscana

Nel range di prodotti esistono anche gli shampoo rinforzante, purificante e delicato da utilizzare assieme agli idrolati di rosmarino, lavanda e cipresso.

idrolati-biofficina-toscana

Ma andiamo con ordine e partiamo dalle bottigliette che contengono 150 ml di shampoo concentrato, cioè da diluire con semplice acqua prima dell’uso. C’è un dosatore venduto dalla stessa Biofficina toscana con dosi di massima per la miscela, ma potete usare qualsiasi altra bottiglietta vuota.

I vantaggi di questo shampoo

Lo shampoo concentrato dura di più e dà la possibilità di scegliere qual è la proporzione tra acqua e shampoo più adatta ai vostri capelli e alla loro lunghezza. Lo shampoo non è testato sugli animali ed è formulato con ingredienti adatti ai vegani, privo di petrolati, PEG (emulsionanti derivati dal petrolio), SLS (tensioattivo molto aggressivo, responsabile di tutta la schiuma che vedete nei prodotti), alcool, siliconi e coloranti. Insomma, di Biofficina ci si può sempre fidare.

1-IMG_0010

Lo shampoo non è aggressivo, fa meno schiuma del solito, ma è normale per i motivi spiegati sopra, per cui il potere detergente non è in discussione.

Gli idrolati: a cosa servono?

Considerategli idrolati come un ingrediente in più da aggiungere allo shampoo, da scegliere in base alle vostre esigenze e da mixare con lo shampoo che preferite:

salvia con una azione tonico-rinforzante e stimolante per il cuoio capelluto,

lavanda dermopurificante, rinfrescante ed addolcente per pelli impure, ma anche delicate

rosmarino rigenerante, astringente e purificante per pelli grasse e impure

cipresso astringente per pelli con couperose ed acne giovanile, coadiuvante anche dei trattamenti contro la cellulite

Come si usano? Le dosi

Per quanto riguarda le dosi: questi nella foto sono i riferimenti sul dosatore Biofficina.

Dosatore-biofficina-toscana

Con un stima veloce: all’incirca 1 parte di shampoo, 1 di idrolato e 2 di acqua, ma, ricordatelo sempre, queste dosi possono variare senza problemi. Potete diluire tutto in una volta e usare il tutto entro due settimane circa, oppure dosare volta per volta. Ci vorrà qualche minuto in più, ma il risultato è ottimo. Capelli lucidi, forti, volumizzati e sani.

Ma gli idrolati possono essere usati anche per viso e corpo nel vostro regime di skincare quotidiano. Come?

1-IMG_0007

Tutti gli idrolati possono essere usati sul corpo non diluiti, mentre, per quanto riguarda quelli alla salvia e al rosmarino e cipresso, diluiteli prima dell’uso sul viso. La lavanda, il più delicato di tutti, è sempre ottimo da usare in purezza anche sulle pelli più sensibili. Potete usarli come tonico giornaliero su un dischetto di ovatta, oppure spruzzato direttamente sulla pelle. Sta a voi scegliere quello che più fa al caso vostro.

Potete acquistare i prodotti Biofficina Toscana nei punti vendita ufficiali.

(photo credits: Alessia Ragno, Biofficina Toscana)

____________________________________

Tutte le puntate di “Il naturale che ci piace” sono qui.