Il mare del cuore di Ilaria Frigeni: La Palombaggia – Porto Vecchio (Corsica)

mare del cuore

Sabbia fine e bianchissima, mare cristallino e il suo famosissimo pino marittimo a fare da sentinella a questo paradiso a due passi da Porto Vecchio.
Spiaggia chilometrica, piacevolmente arieggiata, con dune su cui è possibile riparasi lontano dalla folla al limitare della pineta. La nota dolente è che essendo bellissima è una tra le spiagge più popolari della Corsica.
Consiglio: Arrivare prestissimo la mattina e sfruttare le ore più fresche della giornata.

Il mare del cuore di Elisa Sola: Isola di Ponza

mare del cuore

Una poesia annotata dietro uno scontrino (davvero), un maestro dai consigli perfetti, e una estate in cui mancavano le cavallette ed era successo quasi di tutto, ma bellissima.
Consiglio: Chiaia di Luna, le piscine naturali, e scoprire calette nascoste arrivando dal mare.

Il mare del cuore di Nellie Airoldi: Noli – Liguria

mare del cuore

Per me la Liguria profuma d’infanzia, della prima volta che ho visto il mare e mi sono innamorata del rumore delle onde. Si trova vicino casa ma nemmeno troppo perché arrivare al mare, da casa mia, significa passare almeno tre ore in auto eppure ogni volta è una meraviglia arrivare qui, che sia con mamma e papà oppure con un nuovo e unico amore. Tra le spiagge a cui sono più affezionata c’è Varazze e Diano Marina, meta di tutta la famiglia per anni.
Consiglio: Organizzare un super tour delle spiagge liguri, magari partendo da qui.

Il mare del cuore di Eva Conti: La Baia del Silenzio – Sestri Levante, Genova

mare del cuore

È la spiaggia dai mille sassolini che rappresenta per me la fuga dalla città al primo weekend di sole. È il mare da raggiungere in bicicletta con le mie zie, le zie che mi sono scelta al di là di ogni legame di parentela. È il posto tranquillo, circondato da casette color pastello, dove il tempo sembra scorrere più lentamente e che mi ha permesso di preparare il test d’ingresso all’Università.
Consiglio: Al rientro portate con voi il vero souvenir: le trofie fresche e il pesto alla genovese del Pastificio Moderno, situato nei carruggi del centro storico.

Il mare del cuore di Carlotta Favaron: Playa de Itzurun – Paesi Baschi

mare del cuore

Nei dintorni di Zumaia, piccola località balneare dei Paesi Baschi, che d’estate diventa affollatissima, sarebbe soltanto carina se non fosse per le sue spiagge che la rendono speciale. È una piccola spiaggia con delle bellissime formazioni rocciose, i flysch, formati da strati di rocce sedimentarie perfettamente paralleli, che sembrano solcati da un rastrello di un gigante!
Consiglio: Sopra uno di questi enormi scogli “a righe” si trova l’Eremo di San Telmo, una chiesina votiva piccolissima, non troppo degna di nota, ma da cui si gode una vista spettacolare della spiaggia!

Promoted : le Maldive

Impossibile non innamorarsi del mare delle Maldive. Chissà quanti mari ci sono stati prima e quanti ce ne saranno più avanti, ma quello di questo arcipelago sperduto nell’Oceano Indiano fa un effetto incredibile. Spiagge bianchissime, mare cristallino, silenzio e una popolazione ospitale: queste isolette sono la cosa che più si avvicina al concetto di paradiso per come ce lo siamo immaginati. Sembrerebbe complicato ritornarci, ma tenendo d’occhio le offerte Alpitour trovare un’occasione per prendere e volare via di nuovo verso quelle onde da sogno è di certo più facile.
Consiglio: Il periodo migliore per visitarle è sicuramente il nostro inverno.

Il mare del cuore di Erika Bettega: Isole Phi Phi – Thailandia

mare del cuore

Arrivare in Thailandia d’inverno e trovarsi improvvisamente in un paradiso di esoticità e clima temperato è una cosa a dir poco eccezionale. Saranno pure famose le spiagge di Pattaya e Phuket – se non altro per la vita notturna – ma il mare più bello è quello delle isole Phi Phi. È un arcipelago situato nel mare delle Andamane, a metà tra le località di Krabi e Phuket, e raggiungibile facilmente via mare da entrambe. È speciale per le sue montagne calcaree, i suoi strapiombi sul mare, e le acque cristalline, a volte azzurrissime e a volte di un intenso smeraldo. E un innegabile plus sono la tipica cordialità dei tailandesi e il delizioso cibo locale.
Consiglio: I voli interni sono molto economici e vale assolutamente la pena – en passant – di visitare Bangkok o Chiang Mai. Le meraviglie architettoniche preservate in Thailandia sono uniche.