IL CALENDARIO DELL'AVVENTO DI COSEBELLE MAG_IreneServillo_CosebelleMag_Natale2014

Illustrazione di Irene Servillo per Cosebelle Mag

IL MIO NATALE LOW COST: un regalo entro i 1o euro

calendario avvento, natale, 2014, cosebelle, lowcost, lov organic, teaHONEYBUSH organic herbal tea di LOV ORGANIC. 20 bustine di un ottimo e leggero infuso bio in una scatolina in cartoncino arancio kaki con un delicato aroma di miele. Da gustare in compagnia insieme a chiacchiere e biscotti home baked o da soli, insieme ad una coperta e ad un buon libro per rilassarsi alla fine della giornata.

IL MIO NATALE LOW COST: un regalo entro i 30 euro

calendario avvento, natale, 2014, cosebelle, lowcost
Il tempo: regalatevi del tempo da condividere, facendo cosebelle, con chi amate di più. Che sia l’amica del cuore, la sorella, il fratello, la mamma o il fidanzato, accordatevi per una cenetta insieme, una manicure, una semplice passeggiata con il cane. L’importante è che troviate un’attività che vi dia la possibilità di stare insieme e passare del tempo di qualità.

IL MIO LIBRO DEL 2014: Le luci nelle case degli altri di Chiara Gamberale
calendario avvento, natale, 2014, cosebelle, libro, chiara gamberale
Vorrei che nei momenti di disperazione non ti venga in mente di invidiare la felicità degli altri, le fortune, i successi degli altri, le certezze, i risultati, le luci nelle case degli altri: dappertutto c’è del bene, dappertutto c’è del male.”
Maria, carismatica e stravagante amministratrice condominiale di un palazzo come tanti, muore improvvisamente in un incidente lasciando la figlia di 6 anni e una lettera. La piccola si chiama Mandorla, e già nel suo nome si nasconde tutto l’incanto e l’assurdità di quello che sarà il suo destino: nella lettera Maria infatti rivela che il vero padre di Mandorla si nasconde in uno dei 5 piani del condominio che lei amministrava… Chi è il papà di Mandorla?


IL MIO 2014 IN UN’IMMAGINE

calendario avvento, natale, 2014, cosebelle, ricordo, Pugli

© Carlotta Favaron – www.carlottaf.it

Il 2014 mi ha portato tante cose belle. Tra le cose più belle, e che non dimenticherò mai, c’è un workshop ad Ostuni, in Puglia, sulla fotografia di matrimonio. Rimarrà sempre con me perché siamo stati in posti bellissimi e da togliere il fiato, che non avevo mai visto prima. Perché ho mangiato piatti buoni, della tradizione, con prodotti a km 0 e cucinati con amore. Perché ho potuto vedere al lavoro 5 maestri della wedding photography, ma soprattutto perché ho anche potuto conoscerli come persone, prima che come insegnanti. Perchè ho imparato davvero tanto per il mio lavoro, ma anche per me stessa. Perchè ho conosciuto gli altri partecipanti e tutto lo staff del workshop, 50 esseri umani bellissimi, con la stessa passione e la voglia di condividere momenti, emozioni, esperienze e conoscenze. E mi è spuntato il sorriso dentro. “Do what you want, you’ll have what you love” (cit. Thierry Joubert)