That'sAmore_AleGiorgini_Cosebelle00

Manca ancora un po’ prima di dover salutare questo 2014 ed iniziare a fare progetti per un 2015 pieno di nuove cosebelle: viaggi, amici, gite fuoriporta, cene, concerti. Molti di questi appuntamenti però vanno organizzati in anticipo e siamo certe che negli ultimi mesi dell’anno capiti anche a voi di essere alla scrivania e voler curiosare nel calendario dell’anno prossimo per vedere se il Primo Maggio si farà ponte, se il vostro compleanno sarà nel weekend, se potrete aggiungere qualche giorno di ferie a Pasqua. I calendari che regalano in banca però ci mettono solo tanta tristezza e non sono di certo tra le cose belle che vogliamo vedere ogni giorno: ecco perché abbiamo deciso di realizzare cinque calendari che vi regaleremo ogni domenica di Dicembre. Cinque calendari in stile Cosebelle in collaborazione con altrettanti illustratori.

Se vi piace anche solo un po’ il mondo dell’illustrazione non sarà difficile indovinare di chi è l’illustrazione che abbiamo inserito nel primo dei cinque calendari. Un illustratore autodidatta dallo stile inconfondibile, Ale Giorgini incanta con disegni dal tratto geometrico ed una grande attenzione ai volti. Ale è illustratore per riviste italiane ed internazionali, ha lavorato tra gli altri per Mtv, Sony Pictures e Foot Locker. Da appassionato di cinema ha illustrato i poster di alcuni film cult come Pulp Fiction, Lost in Translation, I Tenenbaum, etc. Ale è anche anche l’anima di alcuni dei progetti più interessanti legati all’illustrazione negli ultimi anni in Italia: dal super successo dell’anno scorso di Illustri fino al Berga Urban Museum e alla personale di Shout. Tutti appuntamenti organizzati nella sua città natale, Vicenza, che sta aiutando a far diventare un centro nevralgico per quanto riguarda il mondo dell’illustrazione ed i suoi appassionati.

E il calendario di Cosebelle? Eccolo, scaricatelo qui (e poi stampatelo!)

E ora conosciamo meglio il primo protagonista dei nostri calendari: Ale Giorgini.

Pulp - Ale Giorgini

Pulp – Ale Giorgini

CB: Partiamo subito parlando della tua città, Vicenza: qual è il tuo posto preferito in città o nei dintorni?

Ale Giorgini: Probabilmente l’osteria che ho sotto casa. É diventata la mia sala riunioni: non so perché, ma i miei clienti mi chiedono sempre più frequentemente di organizzare dei meeting, molto spesso anche totalmente inutili.

CB: C’è un luogo o un posto in particolare che riesce ad ispirarti di più nelle fasi iniziali di un lavoro? Da cosa cominci quando inizi un’illustrazione (una parola, una frase)?

Ale Giorgini: Nessun posto in particolare. Anzi, forse uno ce n’è: casa mia. Ho la fortuna di lavorare a casa, dove una stanza dell’appartamento in cui vivo è diventata il mio studio. Sono un collezionista di “cose belle”: ogni stanza di casa mia è invasa dal colore di poster, giocattoli, libri, oggetti che nel corso degli anni ho raccolto. Amo circondarmi di cose che mi fanno stare bene. L’inizio di un’illustrazione può partire da qualsiasi cosa: una frase o una parola, come dici tu. Ma anche da una foto, una canzone, un film visto, una persona incontrata. Gli stimoli sono sempre dietro l’angolo e solitamente inaspettati.

CB: Parliamo di That’s amore, il progetto da cui è tratta l’illustrazione del calendario 2015 di Cosebelle che hai esposto a Ravenna e più recentemente a Vienna. E’ un inno ai sentimenti declinati tra l’ironico ed il romantico in cui hai illustrato 40 coppie “famose”. Essendo un progetto non commissionato, ci puoi dire in questo caso come si è svolto il processo creativo e quanto tempo hai impiegato mediamente a completare ciascuna opera?

Ale Giorgini: Tutto è iniziato da un disegnato abbozzato su un pezzo di carta che ritraeva una coppia intenta a ballare. Quel disegno, che poi non ha fatto parte del progetto, ha dato il via a tutti gli altri. Il tempo davvero non so dirtelo: quando mi capita di disegnare perdo completamente la cognizione del trascorrere delle ore, dei giorni, delle settimane. Posso dirti per partorire tutti i soggetti (40 in totale) ci sono voluti alcuni mesi. Mesi nei quali mi sono divertito davvero un sacco a immaginare delle storie d’amore più o meno improbabili.

CB: C’è uno dei tuoi lavori di cui vai più orgoglioso? Per quale motivo?

Ale Giorgini: Sarebbe come chiedere a una madre di quale figlio è più orgogliosa. Difficile scegliere, ho un bel ricordo legato a ciascuna illustrazione realizzata. Forse uno dei ricordi più intensi è legato a uno dei primi poster che ho realizzato, quello dedicato a The Big Lebowski, scelto dall’Academy – quella degli Oscar – per riempire la loro pagina qualche mese fa.

Bycilove - Ale Giorgini

Bycilove – Ale Giorgini

CB: L’illustratore/illustratrice i cui lavori non ti stanchi mai di ammirare

Ale Giorgini: Ce ne sono davvero tantissimi. Ne cito uno che mi ha folgorato quando ero bambino e del quale sfogliavo i libri illustrati quando nei pomeriggi dopo la scuola frequentavo la biblioteca comunale che avevo la fortuna di avere sotto casa mia: Mirosla Susek. Immenso.

CB: Qual è un aspetto che non ti piace del tuo mestiere?

Ale Giorgini: Il fatto che non abbia aspetti negativi.

CB: Illustri l’anno scorso è stata una vera sorpresa, tu ed il team che ha lavorato alla mostra avete portato a Vicenza i migliori illustratori italiani under 40 e siete stati ripagati con un boom di visite. E’ un piacere sapere che Illustri diventerà un festival biennale ma Dicembre 2015 è ancora lontano, ed anche se nel frattempo possiamo ammirare la personale di Shout e il Berga Museum, siamo curiose di sapere cosa ci riserva Vicenza: ci puoi dare qualche anticipazione riguardo Illustri 2015?

Ale Giorgini: Manca molto tempo, ma siamo già al lavoro per trasformare Vicenza nella capitale dell’illustrazione per un paio di mesi. Il festival inaugurerà Venerdì 5 Dicembre e vedrà per cinque giorni il centro storico di Vicenza letteralmente invaso da illustrazioni e illustratori: avremo tre mostre dedicate al lavoro di 23 artisti in totale. E poi ci saranno workshop, incontri, performance, dibattiti e molto, molto altro ancora. Sarà una festa per tutta la città.

CB: Domanda di rito: una Cosabella.

Ale Giorgini: Illustri.

Qui qui trovate in vendita stampe ed altri articoli con le illustrazioni di Ale, mentre se volete restare aggiornati sulle novità seguite il suo blog (PS. In occasione del Natale ha ristampato il volume That’s Amore che potete acquistare qui oppure andando a trovare Ale oggi al SunDay Market a Milano).

Vespa - Ale Giorgini

Vespa – Ale Giorgini

Diner - Ale Giorgini

Diner – Ale Giorgini