Spike sa come farci innamorare.

So che fingerete snobisticamente che non vi importa, ma ieri era San Valentino.

Siccome non ci sfugge niente, questa settimana abbiamo pensato di consigliarvi un film ad hoc.

Che siate in coppia o meno, che abbiate perso l’amore o l’abbiate trovato, che siate l’ultimo dei romantici o il peggior nichilista tra i cinici, questa storia vi si infilerà prepotentemente su per la manica sinistra della camicia, risalirà la corrente avversa delle arterie e vi invaderà il cuore.

Sì, perché il buon Spike Jonze è stato dapprima il visionario regista dei videoclip dei nostri artisti preferiti (Beastie Boys, Sonic Youth, Weezer, Arcade Fire, solo per citarne alcuni), poi ha sceneggiato una delle serie più deliranti di Mtv, Jackass, e oggi detiene la paternità di alcune tra le più belle produzioni cinematografiche dell’ultimo decennio.

Nel frattempo è anche riuscito a sposarsi e divorziare dalla talentuosa Sofia Coppola e a sedurre l’affascinante lead singer degli Yeah, Yeah, Yeahs, Karen O.

Insomma, Spike possiede tante frecce per il suo arco.

Ne scocca una che va dritta al cuore con questo cortometraggio di 30 minuti girato in partnership con la ABSOLUT Vodka nel 2010.

I’M HERE – A love story in an ABSOLUT world, ci racconta l’idillio sentimentale vissuto da due robot di L.A. i quali saranno in grado di portare a nuove vette il concetto di amore e sacrificio di sé.

Lì dove la diversità genera isolamento e disperazione, i due inconsueti protagonisti, SheldonFrancesca, impartiranno agli uomini una struggente lezione su come rendere le differenze una risorsa preziosa, scardinare il pregiudizio e far del concetto di “due” il grado massimo di risposta all’affannosa ricerca del Senso.

Da buon romantico, Spike non dimentica il suo primo amore, la musica, rendendola qualcosa di molto di più di un mero sottofondo.

Le splendide note di The Lost Trees, Animal Collective, e Of Montreal cullano lo spettatore fino a condurlo all’apice emotivo, sottolineato dalla splendida ballata “There Are Many Of Us” scritta dalla musicista di L.A. Aska Matsumiya e suonata dal supergruppo composto da Flea dei Red Hot Chili Peppers e metà degli Yeah Yeah Yeahs.

Un consiglio: tenete a portata di mano cacciavite e bulloni.

Spike sa come farci innamorare.