Primavera, voglia di cielo, vento, mare, passeggiate, tempo. E allora via, un week end a Genova. Genova non racconta bugie, ma va scoperta piano, a piedi, perdendosi nei vicoli o guardando tutto dall’alto. In treno, in aereo – aeroporto a mezz’ora dal centro –, in macchina, non c’è scusa, merita una visita. E se volete prendere una camera o un piccolo appartamento tutto per voi, basta andare su Hundredrooms.it, dove troverete tantissime soluzioni al miglior prezzo.
Noi di Cosebelle abbiamo voglia di raccontarvela un po’, con qualche consiglio per mangiare e bere, riempirsi gli occhi o fare acquisti, non vi deluderà.

guide belle genova

Genova (Non solo) Mangiare

Il primo pensiero legato a Genova? Il pesto. Il secondo? La focaccia. Il primo indirizzo che vi consigliamo e quindi per una pausa al volo, per non perdere tempo e continuare a girare tra i vicoli e il porto, si chiama Focaccia e Dintorni. Genova e anche un crocevia di culture e popoli, fate un salto da Nabil per tuffarvi in un atmosfera da mille e una notte.

La Cabotina
Cucina ligure tradizionale, semplice, estremamente buona. Torte salate, pesto, pesce, in Vico San Sebastiano. Per immergersi nella città e nel suo cibo, fare un salto qui.

Rosmarino
Subito sotto piazza De Ferrari, piazza San Matteo, un gioiello nascosto, che soprattutto la sera lascia a bocca aperta quasi per caso. Lì vicino, Rosmarino, un ristorante dove il colore predominante è il verde. Cucina ligure tradizionale mixata a nuove idee e abbinamenti, davvero da non perdere.

Zupp
Una particolarità: sul tavolo sarà facile scorgere bicchieri, tovaglioli, pane e focaccia, e… un cucchiaio. Menù accordato alla stagione, con zuppe, vellutate, crème, couscous, ottimi dolci, quasi tutto senza bisogno di forchetta e coltello.

La Cucina di Giuditta
In realtà ne esistono tre versioni: gastronomia, pranzo o aperitivo veloce, e ristorante. Cucina anche vegetariana o vegana, piatti semplici o esperimenti sempre molto riusciti. Se avete voglia di provare qualcosa di diverso, di mangiare sano ma con gusto, questo posto fa per voi.

Genova (non solo) Bere

Cantine Matteotti
Nel cuore di Genova, di fronte a Palazzo Ducale, enoteca ottima anche per cena, oltre ai vini,ottime birre artigianali e distillati. Un luogo intimo e un po’ retrò, molto bello.

UVA, la Vigna Urbana
Come i migliori vini nascono dall’attenta selezione di singoli acini d’uva, così le belle avventure hanno inizio quando grandi amici decidono di sposare un progetto ambizioso. Nasce così U.V.A. – Urban Vineyard Area, con l’intento di proporre un nuovo modo di intendere il vino. Offre la possibilità di degustare più di 200 differenti tipi di vino (provenienti da ben 15 Paesi nel mondo!) in abbinamento a gustosi piatti della tradizione regionale italiana rivisitati.

Kitchen
3 piani con musica e cucina, tapas, concerti ogni sera, ristorante italiano, hamburger, ristorante polacco, grande assortimento di birre e vini. Cosa volete di più?

Il Mugugno
Mugugnare [mu-gu-gnà-re] v.intr. (aus. avere; 1ª pl. mugugniamo) [sogg-v] region. Brontolare a bassa voce.
Qui si mangia a tutte le ore prodotti tipici della cucina Italiana, si può prendere un aperitivo gustando vini e formaggi, carne pesce e gluten free

Genova (non solo) bere e mangiare

Mercato orientale
Il Mercato di Genova, in pieno centro in via XX Settembre, aperto dal 1899. Entrate, gironzolate, cercate qualcosa da portare a casa, chiedete cos’è il sugo di noci e nel caso, se qualcosa non va o anche solo per sentire l’effetto che fa: mugugnate!

Pasticceria Tagliafico
In via Galata, dolci di ogni tipo, biscotti, creme, caramelle. Entrate, godetevi il profumo, assaggiate qualcosa, provare per credere.

Gelateria Profumo
Gelati ma anche pasticceria e confetti, ingredienti di prima qualità, cura e attenzione al prodotto e ai clienti, una famiglia che si tramanda da generazioni i fondamenti ed i segreti del mestiere, avete già voglia di passarci vero?

Palazzo Ducale
Si entra da Piazza Matteotti o da Piazza De Ferrari, il centro culturale di Genova, aperto a tutti. Mostre sempre diverse, sempre piene di visitatori, eventi e conferenze. Vi diciamo solo, ElliotErwitt “Kolor” fino al 16 luglio. E si, con la cultura si mangia.

Genova After 1am

Genova va girata a piedi anche la notte, la movida si muove tra piccoli bar nei vicoli o caruggi, un labirinto di vie strette nel Centro Storico, stando dentro e fuori dai locali, uscendo e passando al prossimo. Oppure Corso Italia, per passare la serata sulla spiaggia, o ancora, oppure il Porto Antico. Insomma, passeggiate e perdetevi per la città.

La Lepre
Fermatevi qui, seduti o in piedi, per una birra, un cocktail o uno shot, nella omonima piazza nel Centro Storico e godetevi la serata fino a tardi, se fate troppo rumore potrebbe arrivarvi in testa una secchiata d’acqua, ma risate assicurate!

Piazza delle Erbe
Centro della movida genovese insieme ai vicoli circostanti, Bar Berto, Gradisca, camminate intorno e trovare bar e baretti, avete l’imbarazzo della scelta, tutto aperto fino a tardi.

Banano tsunami
Direttamente sul mare, è il cuore della movida estiva genovese, ideale per trascorrere una serata all’aperto. Night club sull’acqua, buon divertimento!

guide belle genova

In ogni weekend che si rispetti non può mancare lo shopping, a Genova si possono trovare negozi vintage che sembrano fuori dal tempo, come Lipstick Vintage, concept store con tutte le grandi firme e i brand conosciuti come Lux Giglio Bagnara, fino a piccole realtà indipendenti e ricercate, si tratta solo di bere un buon caffè, e partire alla scoperta.

Genova Abbigliamento

Fabriek
Fabriek è un bel negozio, curato, niente lasciato al caso, minimal ma ogni cosa ha il suo perché. Lo stile è un po’ hipster, un po’ “ho messo la prima cosa che ho trovato” ma ci ho messo un’ora a scegliere e in fondo si vede, e si trovano davvero cose belle. Accessori, scarpe, vestiti, uomo e donna.

Il Salotto
Orecchini e accessori bellissimi, vestiti, scarpe, quando si può costumi. Un gioiellino nel cuore del centro storico, ragazze fate un salto qui assolutamente!

Lo Spaventapasseri
Tutto prodotto in Liguria, nel rispetto di persone e ambiente. Artigianato di qualità, creato nel 1999, vestiti e accessori versatili, confortevoli e dai tagli particolati. Per tutte le donne, per tutte le età.

Genova Design

Oimemì
In Via Polleri, vicino all’Università e al centro storico c’è questo negozio che è anche di più. Magliette, vestiti, oggetti, opere. Design, street art, musica, idee. E Mattia e Alba, speciali quanto il loro Oimemì. Andateci! E scegliete qualcosa di introvabile altrove.

Via Garibaldi 12
Il cinquecentesco palazzo Campanella, in piena via Garibaldi, spazio e design e luce. Il negozio ospita anche mostre ed eventi legati all’architettura, la fotografia e il mondo dell’interior design.

Genova Eccetera

Libreria L’Amico Ritrovato
Questa libreria era in Via San Luca, proprio vicino al Porto Antico di Genova, quello che vedete nelle cartoline o nei documentari. Un giorno ha chiuso, la crisi, il difficile mondo delle librerie indipendenti, ma poi ha riaperto, non molto lontano, in Via Luccoli. Libri su libri, persone gentili, prendetevi tempo e perdetevi tra titoli e copertine.

Via del Campo 29 Rosso
La casa dei cantautori genovesi: museo a ingresso gratuito dedicato a Fabrizio De André e agli altri artisti della scuola genovese come Umberto Bindi, Luigi Tenco, Gino Paoli, Bruno Lauzi, Ivano Fossati. Vinili, giornali d’epoca, locandine, installazioni multimediali e memorabilia, fra cui la Esteve di Faber.

Il Forno di Ganesh
Hai presente quando all’università avevi una coinquilina più grande, e un cane speciale di nome Ganesh, e un giorno anni dopo scopri che hanno aperto questo. Se siete a Genova per un po’, o passate in un mercatino dove li trovate, provate qualcosa! Prodotti da forno salati e dolci, con materie prime naturali e rispettose del lavoro di chi le produce. Suona hipster, ma tutto vero.

guide belle genova

Andare a Genova vuol dire camminare su e giù per la città e non perdere un passaggio di fronte alla Cattedrale di San Lorenzo, un salto all’Acquario e un altro a Spianata di Castelletto, panorama inaspettato.

Boccadasse
Basterebbe una foto per farvi correre lì immediatamente, un piccolo antico borgo marinaro, case tinta pastello, spiaggia, mare, respirate profondo, guardatevi intorno per bene, e sorridete.

Porto Antico
Genova nasce intorno al porto, crocevia di storie e idee. Acquario, Bigo da cui avere una meravigliosa vista su tutta la città, passeggiare o fermarsi a bere qualcosa, andare fino al molo o sul retro dove si vede la Lanterna di Genova da lontano, ricordarsi cos’è una città  di mare.

Vicoli e Centro Storico
Seguite il percorso del Palazzo dei Rolli, patrimonio Unesco e poi che amiate De André o meno, è necessario perdersi nei vicoli stretti di Genova, scoprire piazzette che sono gioielli nascosti, chiacchierare coi negozianti, e scoprire una città che si nasconde ma è una poesia.

La Guida bella di Genova è in free download!

__

Le grafiche sono come sempre della nostra art director Giulia Zoavo.

Le altre Guide belle le trovate qui.