Ottobre è la stagione del cambiamento climatico, della spossatezza e dello stress fisico e mentale. Ma noi siamo decise a combatterlo con ortaggi dai sapori forti capaci di ripristinare le corrette difese immunitarie e con frutti ricchi di energia pronta all’uso.

Le verdure di ottobre sono:

  • Bietole
  • Carote
  • Cavoli
  • Cavolfiore
  • Broccoli
  • Cipolle
  • Melanzane
  • Peperoni
  • Insalate (in particolare il radicchio)
  • Ravanelli
  • Sedano
  • Spinaci
  • Zucca
  • Verza
broccolo romano stagionalità ottobre

Romanesco broccoli – photocredits: Kent Wang, via Flickr

I frutti di ottobre sono:

  • Castagne
  • Clementine e mandaranci
  • Cachi
  • Limoni
  • Mele
  • Pere
  • Uva
cachi stagionalità ottobre

cachi – photocredits: Maurizio, via Flickr

Cachi

Assaporando la polpa cremosa dei cachi si percepisce subito l’alta percentuale di zuccheri che lo rendono un frutto poco adatto in caso di diete ipocaloriche e soprattutto nocivo per le persone diabetiche.

Ma l’unione di questi zuccheri con il potassio, anch’esso presente in quantità rilevanti, è un ottimo rimedio per combattere la stanchezza autunnale, magari consumando i cachi a colazione per evitare ogni senso di colpa!

I cachi sono inoltre ricchi di betacarotene e vitamina C, due componenti essenziali per migliorare il sistema immunitario.

Ora scegliete dei cachi belli maturi, quelli che non lasciano la lingua “allappata” per l’elevata quantità di tannini, e uniteli alle renette, allo scalogno e al peperoncino in questa ricetta dal sapore esotico.

I cachi sono di stagione da ottobre a dicembre.

Guida alla stagionalità di ottobre cachi

Broccoli

Appartengono alla stessa famiglia botanica dei cavoli, dei ravanelli e delle rape.

I broccoli sono in realtà i fiori commestibili di una pianta e hanno caratteristiche utili per chi ha bisogno di perdere peso e controllare l’apporto alimentare: hanno poche calorie, ma un ottimo potere saziante!

I broccoli contengono molto calcio (per questo venivano citati nell’articolo di prevenzione dell’osteoporosi), ferro, fosforo, potassio, vitamina C, B1 e B2.

Di maggiore interesse e attualità sono gli studi sulle proprietà antiossidanti dei broccoli con azione antitumorale.

Ci sono però due inconvenienti nel loro utilizzo: l’odore sgradevole e il contenuto di purine. Il primo è dovuto al fatto che in cottura emanano lo zolfo, ma si può limitare spremendo un po’ di limone nell’acqua, il secondo li rende inadatti a chi soffre di gotta o uricemia alta.

I broccoli sono di stagione da ottobre a marzo.

Gli sfondi per il cellulare

In regalo il promemoria delle cose buone di Ottobre. Due sfondi per il cellulare da scaricare gratuitamente!

Le puntate precedenti

Illustrazioni di Carciofocontento per Cosebelle Magazine (Sito ufficiale Facebook)