Un road trip di tre amici che, zaino in spalla, si sono messi a girare la Cina alla ricerca di loro stessi (ok, sono la solita esagerata: è che faceva molto ‘Into the wild’!).
Comunque, partiti da Dali (sud della Cina, per chi come me non è un asso in geografia) diretti a Lasha (capitale del Tibet, questa è più facile); nello zaino tenda, spray e numerosi vestiti Converse, che ha gentilmente finanziato l’impresa.

Un viaggio durato due mesi in cui questi fortunati ragazzi cinesi hanno potuto lasciare il segno del loro passaggio con i loro spray senza per una volta scappare, nascondersi, o agire velocemente per non venire presi in flagrante; al contrario gli abitanti ne erano tutti piacevolmente incuriositi e sorpresi.

Insomma uno spasso per gli appassionati del genere, ma non solo.
Ma ve lo immaginate? Due mesi di completo stacco dagli impegni lavorativi per immergersi nella natura piantando la tenda dove capita (in Cina non ci si fanno troppi problemi a riguardo), cercando dei passaggi improbabili per i lunghi spostamenti, trovarsi improvvisamente a 3000 metri con gli scompensi fisici che ne conseguono, in luoghi spesso mistici, nel loro caso, realizzando solo graffiti tutto il tempo…

Ne è stato fatto un lungometraggio che uscirà a dicembre.