Ripeto, alla zucca. 

Ingredienti:

per gli gnocchi:
– 400gr di polpa di zucca
– 250 gr di patate lesse
– 150 gr di farina piu’ quella per lavorare l’impasto
– 1 uovo
– 2 cucchiai di parmigiano

per icestini di parmigiano:
– una bustina di parmigiano
– un filo d’olio

per il condimento :
– burro
– salvia
– qualche fettina di speck

Partiamo con il lavare la zucca ed asciugarla.
Una volta incisa e tagliata a metà la priviamo dei semi e della buccia.
La zucca si taglia a fettine di un centimetro circa, si sala leggermente e si cuoce in forno a 160° per 20 minuti circa.
In alternativa la si taglia a cubetti e la si stufa a fuoco basso in una padella antiaderente, girandola spesso e senza coprirla per far evaporare l’acqua.

Una volta cotta si lascia raffreddare e la si riduce in purea schiacciandola con la forchetta o usando il frullatore.
Uniamo alla purea di zucca le patate schiacciate, l’uovo, il parmigiano, la farina e amalgamiamo il tutto.

Una volta ottenuto un impasto sodo ed omogeneo passiamo a preparare gli gnocchi.
Su un piano infarinato mettiamo un po’ dell’impasto ottenendo un rotolino spesso come un dito.
Da questo taglieremo dei pezzetti lunghi 1-1,5 cm.

Gli gnocchi vanno disposti su un piano ben infarinato per evitare che si attacchino fra loro e al piano stesso.
Prima di cuocerli in acqua bollente e salata andranno privati della farina in eccesso passandoli attraverso un colino a fori larghi.

La loro cottura sarà velocissima. Gli gnocchi infatti sono pronti non appena salgono a galla.
A questo punto li passeremo in padella dove avremo fatto sciogliere del burro con qualche foglia di salvia.
Possiamo arricchire ulteriormente il piatto aggiungendo delle striscioline di speck saltate in padella e fatte rosolare e servire dentro un cestino di parmigiano che diventerà il nostro piatto.

Se vogliamo preparare i cestini di parmigiano dobbiamo ungere leggermente con olio d’oliva una padella antiaderente dol diametro di 25 cm, copriamo il fondo della padella con il parmigiano e lasciamo cuocere a fuoco moderato.
Il parmigiano comincerà a sciogliersi e quando i bordi diventeranno dorati la cialda sarà pronta. A questo punto per creare una coppetta, posizioneremo la cialda su un piatto o su una ciotola in modo da dargli una forma concava.

Le cialde si fanno raffreddare e possono essere usate per servire primi piatti o insalate.