Polaroid_RainbowCollection_CosebelleMagazine

I miei amici sono passati dalle birre in spiaggia ai preparativi per matrimoni e battesimi senza quasi darmi tempo di prepararmi al cambiamento epocale. Così sono rimasta quella che non perde occasione per ricordare con nostalgia i momenti migliori delle nostre estati spensierate, quelle delle lunghe code verso il mare in cui era proibito parlare di esami ed Università dopo il 10 Luglio e fino a Settembre.

Flash forward di qualche anno: ora andiamo alle feste di compleanno dei 2enni, montiamo trattori in miniatura che perdono le ruote dopo 3 metri, facciamo le voci sceme chiedendo un sorriso e portiamo questi nanetti al mare in orari che onestamente iniziano proprio a piacerci.

Tutti quanti, mamme, papà e una lunga sfilza di zii acquisiti stiamo attenti a cosa mangiano, a immergerli in una vasca di protezione solare 50+, a legare la bandana in testa e… a convincerli che gli occhiali da sole sì, devono proprio tenerli addosso. No, non si mangiano e non vanno sepolti sotto il castello di sabbia.

Non avevo mai riflettuto sull’importanza degli occhiali da sole per bambini fino a quest’estate, quando ho iniziato a notare questi piccoletti che in riva al mare strizzano gli occhi per ore, accecati dal riflesso del sole sull’acqua, e ho pensato a quanto sia faticoso e stancante passare le giornate così. Io che usavo gli occhiali da sole a Londra, in pieno Novembre, perché non sopporto la luce penetrante che attraversa le nuvole anche durante le giornate grigie. Ho cercato di ricordare se da piccola avessi degli occhiali da sole e, momento amarcord, sono riuscita a trovare una foto di me e papà in montagna con gli stessi Ray-ban wayfarer, probabilmente gli occhiali da sole più belli che io abbia indossato fino ai 20 anni (perché la mia adolescenza è costellata di scelte molto discutibili in quanto ad accessori).

Grazie alla Rainbow Collection di Polaroid credo di sapere quale sarà il prossimo regalo che farò ai miei amici con bambini, perché questa collezione è la stessa per grandi e piccoli: sei colori di montature in omaggio all’arcobaleno di colori che rappresenta lo storico logo del marchio e lenti specchiate polarizzate Ultrasight™ che garantiscono la protezione del 100% contro raggi UVA, UVB, UVC.

Le lenti polarizzate Ultrasight™ assicurano la protezione UV400, significa che queste lenti non solo permettono una visione senza riflessi, distorsioni di forme o colori e minino affaticamento oculare, ma anche che trasmettono meno del 1% dei raggi dannosi, arrivando ad essere tra le lenti più protettive sul mercato.

C’è un’altra cosa, una tutta moderna che io da piccola non potevo nemmeno immaginare ma che ora i miei nipoti acquisiti sicuramente capiranno ed apprezzeranno: la nuova App di Polaroid, disponibile per Iphone e Apple Watch, ti geolocalizza, valuta il livello di radiazioni UV e la loro pericolosità, ti dà informazioni sui danni (a breve e lungo termine, dalla congiuntivite fino alla riduzione della vista e la degenerazione maculare) provocati dall’esposizione solare non protetta e ti consiglia come proteggerti.

Un’ultimo consiglio: non fatevi guidare (solo) dall’estetica degli occhiali da sole. Nella parte interna di una delle due stanghette dovreste trovare sempre il marchio CE che attesta che il prodotto fornisce la protezione UV di base richiesta dall’Europa. Controllate ci sia sempre quando acquistate un paio di occhiali da sole per voi e soprattutto per i bambini.

Polaroid_RainbowCollection_CosebelleMagazine Polaroid_RainbowCollection_CosebelleMagazine