Magazin für Architektur

Essere generalisti e parlare di architettura sembra un paradosso, perchè l’architettura sa essere generalista di per sé, ma non così spesso è disposta a mettersi da parte per lasciare spazio ad altre discipline. E allora deve sentirsi protagonista e allo stesso tempo orgogliosa di tutto ciò che le gira intorno.

Generalist avvicina quello che rende l’architettura orgogliosa di se stessa e presenta episodi artistici come i Pretiosen, esperimenti di pianificazione da interni ovvero sculture, e perchè no le alchimie cinematografiche della coppia di BekaFilms, coloro che hanno realizzato Koolhaas Houselife senza nemmeno sapere che erano dei bravissimi registi per l’architettura. E ancora le fotografie delle estive case tedesche che come dice il fotografo Peter Piller sono “Von Erde schöner” e sfoglia sfoglia trovi l’housing israeliano e poi le architetture verdi degli intagliatori pazzi e ancora le case di campagna e le loro strutture infallibili, resistenti contro ogni intemperia e segno del tempo.

E’ bello voltare le pagine e sentire lo spirito classico e retrò del passato e allo stesso tempo lo sguardo propositivo futuristico di quelle visioni che alcuni hanno avuto per caso e che noi siamo chiamati a spiare e ricercare.