Specchio specchio delle mie brame quanti selfie mi posso ancora fare? (Batteria, ne abbiamo?)

Le vacanze si avvicinano, con tutte le feste e serate annesse, con selfie, check-in, tweet e foto da condividere. Ma c’è un male che affligge il mondo geek/social: la durata della batteria, che spegne gli entusiasmi e ti abbandona sempre nei momenti meno opportuni.
La novità è che quest’anno non saremo più costretti ad attaccarci alla prima presa che troviamo in giro, grazie a Pearl.
Un grazioso specchietto da borsetta (con secondo specchio ingranditore) dotato di porta usb a cui è possibile collegare lo smartphone per ricaricarlo.
Si si, avete capito bene.

GeekPulsespecchiospecchiodellemiebrame_cosebelle_00

Pearl ha all’interno un accumulatore da 3000 mAh, in soli 9 centimetri di diametro per 1,3 di profondità.
A misura della pochette più piccola che possiate sfoderare insomma. che permette di ricaricare smartphone, tablet, casse portatili e altri dispositivi ricaricabili.

GeekPulsespecchiospecchiodellemiebrame_cosebelle_01

All’inizio la campagna per la sua realizzazione era partita su Kickstarter, poi spostata su Indiegogo perché l’ideatore, Daniele Chin, era stato accusato di plagio, denuncia poi rivelatasi infondata. Su Kikckstarter appare ancora “nel mezzo di una disputa per il Copyright”, ma Daniele non si è perso d’animo e non ha perso tempo spostandosi su un’altra piattaforma di crowfunding per il suo progetto.

GeekPulsespecchiospecchiodellemiebrame_cosebelle_02

Se volete acquistarlo per Natale il suo prezzo è di 25,00 dollari ed è disponibile su Indiegogo.
Pericolo scampato, anche a Natale possiamo controllare che il rossetto sia a posto e farci un selfie per fare gli auguri a tutti!

_____

GEEK PULSE è solo su Cosebelle Mag: qui!