Dove siete stati in vacanza? Se siete usciti dall’Italia, concorderete sul fatto che la barriera linguistica è sempre un bel problema; io poi vengo scambiata per una del posto ovunque vada (anche in Cina, nonostante i capelli ricci e la carnagione scura, valli a capire) e mi sento continuamente rivolgere la parola nelle lingue più incomprensibili, senza aver modo facilmente di spiegare che non sto affatto capendo cosa mi viene detto.
Sigmo Voice ci viene in soccorso per tutte queste situazioni, non solo parlando di vacanze ma anche per meeting di lavoro o nuove conoscenze. La tecnologia c’era già tutta: Google Translate per tradurre, ormai arrivato ad ottimi livelli di efficienza, con la funzionalità Speak per ascoltare la pronuncia. Questo gruppo di ragazzi non ha dovuto far altro che pensare ad unire tutto questo a Bluetooth, microfono e speaker, pubblicare il tutto su indiegogo per farsi supportare e fare il passo avanti nell’abbattimento di quest’ultima barriera, creando Sigmo.

cosebelle-geekpulse-sigmo-01

Non fatevi fuorviare dalle fotografie ad alta risoluzione: Sigmo è grande (o meglio, piccolo) 4x4cm, lo potete attaccare alla giacca o tenere sul palmo della mano. Si collega allo smartphone, si imposta la lingua di ingresso, quella di uscita, si parla, e lui tradurrà ad alta voce per voi tutto quanto, dal “ciao, come stai?” alla vostra filosofia di vita.
L’app installata permette di ricevere direttamente tutti gli aggiornamenti senza dover aggiornare l’hardware, ed è in via di sviluppo la versione offline per una maggior libertà di utilizzo. Collegando le auricolari, si può ascoltare la lingua e la sua pronuncia per impararla in tutta privacy.

cosebelle-geekpulse-sigmo-02

Al momento, con un contributo di 50$ al progetto si può comprare il set completo (spedizione ed accessori inclusi) nelle versioni nero, bianco o verde. Il progetto ha già collezionato 80k dollari più di quelli richiesti (mancano 27 giorni), e la data di lancio sul mercato è prevista per gennaio 2014.

cosebelle-geekpulse-sigmo-03

[via averagejoesblog.com]