cosebelle_geekpulse_kidreacttowalkmans

Chi è nato negli anni ’80 (come chi scrive, del resto), li ricorderà con affetto e forse anche con un pizzico di nostalgia. Crescere negli anni ’80 ed essere adolescenti negli anni ’90 è stata una fortuna incredibile perché solo chi ha sperimentato in prima persona cosa vuol dire mandare avanti il nastro di una cassetta con la matita per risparmiare batteria può davvero apprezzare ciò che ora è assolutamente scontato: stipare infiniti giga di musica in lettori minuscoli, o addirittura averli sempre a disposizione in streaming, skippando da un brano all’altro come se non ci fosse un domani.

Vediamo bambini sempre più piccoli maneggiare con incredibile facilità smartphone e tablet, ma cosa succede se mettiamo davanti ai piccoli nativi digitali un vecchio walkman? Capiranno cos’è, a cosa serve e come funziona? Quali saranno le loro opinioni?

cosebelle_geekpulse_kidreacttowalkmans_02

Questo simpaticissimo video (in inglese) su Youtube testimonia la reazione di una serie di bambini – di età variabile dagli 8 ai 13 anni – quando si trovano davanti un walkman e viene spiegato loro come funziona. Il video è molto divertente, la maggior parte dei bambini danno degli sfigati a noi adolescenti degli anni ’80 e ’90 per il fatto che fossimo “costretti” ad usare una tecnologia così pesante, ingombrante e scomoda!

__
GEEK PULSE è solo su Cosebelle Mag: qui!