Il 2015 potrebbe essere un’ottima annata per le mele digitali, e non intendo quelle morse da Steve Jobs.
A marzo 2015 vedrà la luce l’app “Apple Tree” pensata da 3 ventenni dell’università di Singapore che per passare una serata insieme senza distrazioni tecnologiche decisero di riporre tutti gli smartphone in un cestino.
La serata andò bene, riuscirono a vivere la loro vita reale senza controllare notifiche e messaggi, così decisero di mettere a punto un’app. Quella serata ha fruttato a Linbern Lin, Fang Lingqing e Lester Yap il premio per giovani studenti “Splash Award” e 30.000 dollari con cui sviluppare il software entro marzo 2015.

geekpulseil2015eiltempodellemele_cosebelle_00

L’app sarà lanciata durante l’anniversario della nascita di Singapore e sarà scaricabile gratuitamente per un anno.
La filosofia e la modalità di funzionamento sono le stesse del caro vecchio amico Tamagotchi, solo che questa volta devi far crescere un albero di mele, da cui il nome dell’app, appunto.

geekpulse_appletree_cosebelle

Apple Launches iPhone 5s And 5c In China

Si inseriscono tutti i nomi delle persone che vogliono utilizzarla in una lista, quando 2 o più dispositivi che fanno parte della lista entrano in contatto i device si immobilizzano. Più tempo resti “disconnesso” non compiendo azioni con lo smartphone o tablet, più l’albero di mele cresce.
Indovinate un po’ qual è lo slogan a cui hanno pensato i 3 ragazzi?
Ma ovviamente “una mela al giorno toglie il medico di torno”.

GEEK PULSE è solo su Cosebelle Mag: qui!