Con l’inizio della primavera, almeno da calendario, i più saggi stanno passando in rassegna le offerte per organizzare le vacanze estive. Non lo stanno facendo invece quelli che amano le scelte last minute e gli studenti fuorisede, che devono pagare l’affitto di casa anche nei mesi estivi. Vabbè i tempi son cambiati, prenotate pure…

Arriva in Italia Flatbook, e parte da Milano, la startup canadese di sharing economy che ti permette di subaffittare casa nei periodi estivi senza doverti preoccupare di cercare inquilini, descrivere la casa, postare e ripostare l’annuncio per farlo vedere a più persone possibili.

Una startup che nasce in Canada e che ha adesso un team di 40 persone circa molto intraprendenti e riesce a coprire circa 25 città, tra cui New York , Los Angeles, Chicago, Boston.

GeekPulse_Flatbook_cosebelle00

GeekPulse_Flatbook_cosebelle01

Usufruire dei suoi servizi è semplice: si mette a disposizione il proprio appartamento, se questo soddisfa i requisiti richiesti Flatbook garantisce il 100% di affitto affittandolo a sua volta.

Se state pensando “ma dove metto le mie cose nei mesi estivi?” sappiate che questi giovanissimi ragazzi hanno pensato anche a questo. Flaatbook mette a disposizione una caparra per un deposito di sicurezza in cui conservare gli oggetti di valore.

In previsione del flusso di gente previsto in occasione di Expo 2015 è stata scelta Milano come prima città italiana. Mettendo a disposizione il proprio appartamento entro il 31 marzo Flatbook mette a disposizione 240,00 euro di bonus extra.

Cari studenti (per ora milanesi), fossi in voi starei già prenotando il mio volo estivo!