Il gingillo geek della settimana è Ball Camera.

Ovvero una palla fotografica dai mille occhi che fa foto panoramiche da un nuovo, grandioso punto di vista.

Ma andiamo con ordine: fare foto panoramiche è un po’ il pallino di tutti quelli che si trovano davanti a paesaggi particolarmente belli. Chi non ha mai provato a fare le foto in sequenza una accanto all’altra, con risultati scandalosi? Poi con l’evolversi della tecnologia sono aumentati gli aiuti a nostra disposizione (molte macchine fotografiche hanno dei processi “guidati” per le foto a 360°, lo schermino fa vedere un lembo dell’ultima foto scattata per poter sovrapporre il panorama sullo schermo nel punto esatto) ma parliamo comunque di foto a 360° orizzontali, e farle è più un impegno che un divertimento. E qui arriva la Ball Camera, che si tira per aria e scatta.

La forma è sferica, e sono state integrate nel corpo ben 36 ottiche fisse come quelle dei cellulari, piccolissime, da 2 megapixel – la qualità quindi è quella che è, ma il divertimento è assicurato in ogni caso dal funzionamento della Ball Camera. Infatti nel corpicino c’è anche un accelerometro, che serve a far capire alla macchina quando raggiungerà il punto più alto del lancio, e la farà scattare proprio in quel momento, quando la spinta verso l’alto sarà esattamente pari alla forza di gravità, nell’istante in cui sarà immobile a mezz’aria. Avrete quindi uno scatto a 360° sopra la vostra testa, che si compone automaticamente in digitale unendo le foto delle 36 microcamere. Potete naturalmente divertirvi ad assumere le pose più strane intorno al lanciatore di palla, oltre a garantirvi dei “normalissimi” scatti particolari da un insolito punto di vista in cui normalmente non arrivereste.

E se per caso la vostra presa non è delle migliori, state (relativamente) tranquilli: è rivestita di spugna.

Per altre info nel dettaglio / e un video esplicativo