Vi è mai capitato di avere una funzionalità in un programma, o nel mondo virtuale in generale, e desiderarla ardentemente nella vita reale? A me, da brava geek, capita in continuazione. Ora, la tecnologia attuale purtroppo non ci consente (ancora?) di usufruire di un tasto “annulla” per rimediare alle stupidaggini commesse sovrappensiero, o un fantastico “block” per togliere di mezzo le persone stupide dalla nostra vita, ma per gli appassionati di grafica forse la vita forse sarà un pochino più bella e facile grazie a questo concept.

cosebelle_geekpulse_colorpicker2

I maggiori programmi di grafica di solito hanno una funzionalità, tra le tante, che ho sempre trovato fantastica: la possibilità di prendere una tonalità di colore da un’immagine e riprodurla esattamente in un’altra. Inutile stare qui a dirvi quante sia utile poter fare una cosa del genere, le possibili applicazioni sono moltissime. L’unico limite, fino a ieri, era che non si poteva fare nella vita reale.

Il concept di Jinsun Park invece prevede proprio questo: una sorta di penna con un sensore per i colori da un lato e tre mini cartucce di inchiostro RGB (:S) all’interno, in grado di ricreare esattamente la tonalità di colore riconosciuta dal sensore e miscelare l’inchiostro in tempo reale.

Se davvero questo concept diventasse reale ed entrasse in commercio sarebbe una risorsa utilissima per grafici e artisti di ogni genere (ma allo stato attuale sembra alquanto irrealizzabile tecnicamente).

(via)

colorpen3

cosebelle_geekpulse_colorpicker1