Ormai, che geek faccia rima con eco l’abbiamo capito, e che anche un gruppo di persone normali possa ideare e realizzare progetti bellissimi con solo l’aiuto di un po’ di tecnologia e di bottiglie riciclate, è per me il più bel regalo di Natale.

Quando poi c’è l’intervento di diverse associazioni, di diverse generazioni ed ambiti di uno stesso paese che collaborano tra loro per un progetto comune, non si può non sentire lo spirito natalizio che ci avvolge tutti!
Questo è quello che è successo a Lonate Pozzolo, in provincia di Varese: il gruppo GULLP (Gruppo Utenti Linux Lonate Pozzolo) la Pro-LOCO hanno realizzato questo bellissimo EcoAlbero: fatto di bottiglie di plastica e di luci che si illuminano per ogni tweet inviato, portatore di quello che vorremmo: pace, amore, serenità, speranza e un sacco di altri hashtag di beneauguri natalizi.

L’idea è arrivata da un’installazione artistica creata con bottiglie di plastica; il paese intero ha collaborato nell’enorme raccolta delle quasi 35.000 bottiglie necessarie ai volontari che le hanno poi assemblate per creare l’albero stesso. Il tutto è collegato a una scheda di tipo Arduino e che tramite un servizio intercetta l’hashtag dei tweet #ecoalbero e la parola chiave, ed accende la luce relativa. Sul canale vimeo cinque video ci raccontano nel dettaglio il progetto, da come è nato a come è stato creato.
Dovrebbe arrivare sul sito a breve tempo una webcam per osservare il tutto in diretta, se nel frattempo volete illuminare questo bellissimo simbolo di condivisione tra tecnologia, passione e società potete twittare cosa volete per natale tra le 12 parole possibili (pace, amore, serenità, fratellanza, tolleranza, gioia, speranza, solidarietà, felicità, peace, love, brotherhood) e aggiungere l’hashtag #ecoalbero, o farlo direttamente da qui.