Questa è una cosa che fa battere fortissimo il cuore di una geek.In particolare delle geek che amano scarabocchiare, disegnare, creare mondi attraverso la punta di una matita.

Wacom Inkling

Parliamo di un gioiellino tecnologico della Wacom, azienda che ha già rivoluzionato il modo di fare grafica in passato con le loro famosissime tavolette (non per niente detengono ben oltre l’80% del mercato mondiale di questi prodotti), e che da poco ha messo sul mercato il sogno fatto realtà di chiunque lavori con la grafica. Perché diciamocelo, chi ama disegnare lo fa su qualunque genere di supporto possibile e in ogni momento, usando tutta la tecnologia disponibile, ma la carta è sempre la carta. Impugnare una penna, o una matita, e disegnare direttamente sul foglio non sarà mai come usare una tavoletta grafica, per quanto speciale possa essere. Poi però bisogna prendere il foglio, scansionarlo, salvare il file e rielaborare il tutto in modo che sia fruibile completamente attraverso il pc, processo che indubbiamente è lungo e macchinoso. Ma ecco quindi che Wacom supera se stessa e inventa Inkling.

Il video lo spiega molto chiaramente, in sostanza questo nuovo dispositivo permette di disegnare su carta con una penna speciale, la quale memorizza i tratti e il tocco grazie alla punta ultrasensibile, li digitalizza e li trasferisce immediatamente al computer. Naturalmente i files sono compatibili con tutti i principali programmi di grafica, sono vettoriali e complete di eventuali livelli, che possono essere impostati mentre si disegna grazie ad un semplice tocco del piccolo dispositivo. Insomma addio schizzo su carta + scanner, benvenuto Inkling!