Svegliarsi presto e bene è possibile? Non pensavo che lo avrei mai detto, ma è possibile.

Partiamo dal presupposto che il lunedì mattina sarà sempre pesante come tutti i lunedì mattina, e che continuare a dormire sarebbe sempre meglio, almeno per quanto mi riguarda. Ma abbandoniamo per un attimo ciò che vorremmo in un mondo ideale e preoccupiamoci soltanto di come rendere meno amaro, se possibile, il momento del risveglio.
Pensate alle mattine d’estate, quando si dorme fino a tardi e ci si sveglia con la luce del sole che entra dalla finestra, il cinguettare degli uccellini o il rumore del mare. Non sarebbe bello svegliarsi sempre così? Pensate a come è bello svegliarsi con il rumore della pioggia, o con la musica perfetta per dare la giusta carica al vostro risveglio.
Questo è quello che la Philips cerca di ricreare con la Wake-up Light, e io l’ho provata.
Anzi, non l’ho solo provata, l’ho comprata, e in verità vi dico che rende la mia vita migliore.
La Wake Up Light è al tempo stesso una sveglia, una radio-sveglia e una lampada, ma non solo. È un simulatore di alba, vi spiego: dovete svegliarvi alle 07.00? Puntate la sveglia alle 07.00 come fareste normalmente, ma la vostra lampada si attiverà alle 06.30, accendendosi al livello più basso, e gradualmente aumentando di intensità fino ad arrivare al livello massimo, alle 07.00. Raggiunto il massimo partirà anche la musica che avete scelto. Nel modello che io ci sono quattro diversi tipi di suoni tutti bellissimi: uno con il cinguettio degli uccellini, uno con le mucche, una musichetta zen e una con i rumori di una foresta. La mia preferita al momento è la musica zen, ma comunque se non vi soddisfa potete scaricarne altre decine dal sito e caricarle via usb.
In alternativa, potete usare come suono per il risveglio la vostra canzone preferita (o un’intera playlist), caricabile via usb. O ancora, se vi piace l’azzardo, potete sintonizzarvi sulla vostra stazione radio preferita e incrociare le dita sperando che non sia una orrenda pubblicità a svegliarvi. Se non volete disturbare nessun altro, potete svegliarvi anche soltanto con la luce, senza musica.
Il risveglio con la luce che aumenta gradualmente è incredibilmente dolce, dimenticatevi il trauma che il trillo della sveglia assassina vi procura. Dimenticate il pigiare i tasti a caso cercando impostare lo snooze. Se volete che la Wake up Light vi dia ancora qualche minuto, con la luce che rimane accesa ma senza la musica, basta un colpetto con la nocca sul fianco della lampada per avere altri nove minuti di illusione.
Ma non finisce qui. La Wake up Light è anche un’eccellente lampada per leggere, ha 20 livelli di luminosità che possono essere facilmente modulati grazie ai tasti laterali, e fa una cosa ancora più bella: l’effetto tramonto. Voi vi mettete a letto, impostate il tempo desiderato (15 o 30 minuti), vi accoccolate all’essere umano o animale di vostra preferenza e lasciate che la luce dolcemente lasci posto al buio, accompagnandovi nel mondo dei sogni.
L’ho comprata da qualche settimana e non faccio che consigliarla a chiunque me lo chieda, perché è davvero una bella cosa. Molto probabilmente è nata per i paesi scandinavi dove il sole non si fa vedere per molti mesi all’anno, ma dovremmo approfittare anche noi di questa bellissima invenzione.
(Se pensate che non funzioni: chiedetelo al Gallo Simon!)