Ovvero quello che fa battere forte il cuore di una geek.

Questo è il mio primo post su Cosebelle e vorrei cominciare in grande, perché due cosebelle sono meglio di una.

Parliamo di fotografia digitale, e ne parliamo perché sembra essere il passatempo preferito di almeno la metà della popolazione della rete, a giudicare dal numero enorme di gallery interessanti in giro per il web. Se anche voi state pensando di fare il grande passo, ovvero passare dal telefonino a qualcosa di più serio e non avete idea di come scegliere, c’è il sito che fa per voi.

Si chiama Snapsort e vi aiuta a scegliere la macchina fotografica più adatta alle vostre esigenze, permettendovi una ricerca globale basata su moltissimi filtri. Si possono fare ricerche incrociate per marche – prezzo – tipo di utilizzo – dimensioni – qualità delle lenti – e anche per parametri più tecnici. Potete porvi mentalmente la domanda “quale è la reflex della Canon che costa meno di seicento euro, con lenti intercambiabili, che si comporta bene in situazioni a bassa luminosità e iso alti, che ha il live view e usa schede di tipo SDHC?”, selezionare tutti i parametri corrispondenti e trovare la vostra risposta. Nel mio caso, la macchina dei miei sogni sfora il budget inserito, ma Snapsort è così intelligente da generare una graduatoria di scelte alternative, evidenziando quali delle caratteristiche da me richieste sono presenti e quali no, elenchi di pro e contro, possibilità di selezionare la macchina che vi interessa e confrontarla direttamente con gli altri modelli che vi interessano.

Snapsort

Non solo: se non avete le idee chiare ma sapete che la macchina fotografica vi servirà soltanto per fare foto delle vacanze, per dire, ci sono i consigli degli altri utenti divisi per “utilizzi tematici” generati in automatico ma personalizzabili sempre ai parametri che dicevamo prima.
Ci sono anche molte pagine informative, e una cosa bellissima: la spunta “magic”.
Con il “magic” selezionato, Snapsort propone solo i prodotti di qualità generalmente ottima che rientrano nei parametri inseriti, ma se pensate che qualcosa non vada, potete semplicemente selezionare (un tristissimo) turn off the magic e vedere tutti i risultati possibili.

Simulatore CameraSim

E cosa succede invece quando avete tra le mani la suddetta macchina fotografica reflex e avete davanti a voi un sacco di leve, levette e impostazioni e non sapete da dove cominciare? Vi allenate prima con un sitarello che vi spiega la funzione di ogni impostazione, tanto per familiarizzare un po’ con le basi della fotografia, e poi passate al sitarello simulatore, dove potete smanettare in libertà e vedere immediatamente le conseguenze del cambio di ogni regolazione. Due tools davvero utilissimi per chi si avvicina alla fotografia.