O Salmorejo?

Il gazpacho è entrato prorompente nell’immaginario culinario degli amanti dei film di Almodovar.

Compare, infatti, in una famosa scena di Donne sull’ orlo di una crisi di nervi, dove viene servito condito con barbiturici.

Questa zuppa a base di verdure crude è tipica della Spagna ed è molto apprezzata durante l’estate in quanto si serve fredda.

Può essere un primo piatto leggero oppure un antipasto-aperitivo rinfrescante se servito in bicchiere con qualche cubetto di ghiaccio.

Prepararla è semplicissimo, veloce ed anche economico.

La versione che vi proponiamo noi oggi è quella del salmorejo che prevede tra gli ingredienti del pane e si può servire con dadini di uovo sodo e crostini .

Ingredienti:

– 1 kg di pomodori maturi

– 1 cetriolo

– 1 peperone giallo

– mezzo peperone rosso

– 1 cipolla piccola

– mezzo spicchio d’aglio

– olio extra vergine d’oliva

– 2 cucchiai di aceto bianco

– sale e pepe bianco q.b.

– 100 gr di pane raffermo

Spelliamo i pomodori immergendoli per trenta secondi in acqua bollente. Li priviamo dei semini, li tagliamo a pezzetti e li lasciamo in un colino in modo che perdano un po’ della loro acqua di vegetazione.

Nel frattempo affettiamo il peperone, dopo averlo lavato e privato di semi e filamenti. Lo stesso faremo con il cetriolo, la cipolla e l’aglio.

Tagliamo il pane raffermo a fettine e lo lasciamo a bagno in abbondante acqua fredda fin quando risulterà morbido, a questo punto lo strizzeremo e lo metteremo nel frullatore insieme a tutte le verdure.

Frulliamo il tutto per un minuto, aggiungiamo una presa di sale, l’olio d’oliva, l’aceto e un po’ di pepe bianco. Frulliamo per altri trenta secondi e lasciamo riposare in frigo il nostro gazpacho fino al momento di servirlo.

Eliminando il pane otterrete un vero gazpacho, oppure potrete introdurre tra gli ingrediendi anguria o fragole per una versione insolita e ideale per un freschissimo aperitivo.

Vi lasciamo sulle note della colonna sonora del film di Almodovar, che profuma di Spagna e gazpacho.