crisantemo-1

 Il Crisantemo è una pianta annuale o perenne molto diffusa e spesso utilizzata come ornamento originaria dell’Europa e dell’Asia. Il genere racchiude molte specie, tutte riconducibili alla famiglia delle Asteraceae (parlammo di un “cugino” del Crisantemo in settembre).  Allo stato spontaneo si trova generalmente sottoforma di cespugli che possono raggiungere anche più di un metro d’altezza.

crisantemo-2

Il nome in greco significa “fiore d’oro” ed effettivamente molti di questi fiori hanno il centro di un colore giallo intenso. Negli anni incrociando le varie specie si sono ottenuti degli esemplari bellissimi e curiosi, come ad esempio i crisantemi pompon (i quali petali hanno una disposizione quasi sferica) ed i crisantemi spider (con petali laterali allungati ed irregolari).

crisantemo-3

In Oriente questi fiori, che effettivamente sono molto colorati, sono considerati allegri e tradizionalmente regalati per matrimoni, compleanni e festività. In Italia, dato che fioriscono da metà ottobre circa in poi, sono invece associati alla festività di Ognissanti e quindi alla commemorazione dei defunti. Ci sono persone, quindi, che non ne apprezzano la bellezza e che non li vorrebbero mai in regalo.

crisantemo-4

Si coltivano in zone soleggiate, non temono particolarmente il freddo e sono arbusti abbastanza resistenti, anche se sotto ai 7° le foglie potrebbero soffrire ed ingiallire. Spesso le foglie ricrescono con una certa facilità, quindi non dovremmo disperare e né gettare la spugna nel caso in cui la nostra pianta prendesse un po’ di freddo! La moltiplicazione di queste piante avviene di solito per talea, ma data la facilità dei rami di crisantemi nella radicazione capita spesso che le piante si propaghino spontaneamente.