laVeraSfidaInvernaleLaCamelliaSasanqua_Cosebelle_00

Prima di tutto sfatiamo il mito che si tratti di piante da fiore delicate: non solo le Camelie fioriscono anche in inverno (è il caso della specie Sasanqua), ma nel loro habitat (Cina e Giappone) sono arbusti legnosi che superano anche i 10 metri di altezza! La Camellia Sasanqua è originaria delle isole giapponesi di Okinawa, dove “sazankwa” significa ‘”fiore del tè di montagna”. Viene coltivata da diversi secoli anche per scopi alimentari, ma data la tossicità di alcune specie è meglio evitarne gli impieghi culinari “fai da te”.

laVeraSfidaInvernaleLaCamelliaSasanqua_Cosebelle_03

Questo arbusto sempreverde ha foglie piccole dal colore verde chiaro. In base alla forma del fiore le Camelie possono essere definite a fiori singoli, semidoppi, ad anemone, a peonia, doppi formali e doppi irregolari. Le piante di Camelia possono vivere molti anni, raggiungendo notevoli dimensioni e alternando anni con fioriture eccezionali ad anni molto poco fruttuosi.

laVeraSfidaInvernaleLaCamelliaSasanqua_Cosebelle_02

Le Camelie sono piante molto diffuse anche in Italia, coi loro fiori delicati rendono i nostri giardini incantati. Hanno bisogno di stare all’aperto, possono essere coltivate in piena terra oppure in vaso. Non amano il sole diretto, d’estate gradiscono un ambiente umido ma senza ristagni d’acqua, d’inverno resistono anche a -10° ma bisogna essere certi che le radici non rischino di ghiacciare.

laVeraSfidaInvernaleLaCamelliaSasanqua_Cosebelle_01

Una curiosità della Camelia Sasanqua è che fiorisce da novembre a marzo, periodo in cui cominciano a fiorire le altre specie dello stesso genere, quindi i veri appassionati potrebbero studiare un giardino abitato da fiori di Camelia circa otto mesi all’anno!