a_christmas_cactus

Illustrazioni di Giorgia Bressan

Data la stagione ed i primi veri freddi, ci conviene concentrarci sulla coltivazione dei nostri giardini domestici. Qualcuno di voi potrebbe avere la fortuna, quest’anno, di ricevere in regalo un Cactus di Natale. Questo ovviamente è un nome informale per chiamare alcune piante succulente della famiglia della Schlumbergera o Epiphyllum, originarie del Brasile, che fioriscono proprio nel periodo natalizio. Questa pianta ci piace perchè ha poche esigenze ed è bella tutto l’anno ma da dicembre a febbraio regala fioriture incredibili. Saranno proprio i suoi fiori, ne sono certa, a darvi enormi soddisfazioni!

Il colore dei fiori può variare da bianco a fucsia o rosso, ce ne sono anche di bellissimi color pesca. Perchè i boccioli non appassiscano prima di sbocciare bisogna fare attenzione agli sbalzi di temperatura e tenere le piante lontane dai caloriferi o dalle correnti d’aria. Un consiglio personale è di fare molta attenzione quando le si portano a casa da serre o vivai: spesso in quei luoghi vengono annaffiate abbondantemente e per praticità tenute a temperature più basse rispetto agli ambienti domestici; sarebbe dunque consigliabile prevedere qualche giorno di ambientazione in un luogo non troppo caldo della casa e poi eventualmente la sistemazione nelle stanze principali che solitamente sono molto più calde rispetto ad una serra o ad un vivaio.

a_christmas_cactus_3

Il “cactus di Natale” in Europa puo’ vivere in casa durante l’inverno (la temperatura dovrebbe essere intorno ai 20°) e d’estate può essere esposto in terrazzi o giardini a patto che non gli arrivino i raggi diretti del sole. In natura cresce nelle foreste tropicali, ai piedi di piante molto alte che quindi lo riparano dal sole. In casa avrà bisogno di  luce, ma non dovrà ricevere mai i raggi diretti del sole. Il luogo ideale sarebbe comunque vicino ad una finestra o una fonte di luce. Dovrebbe essere innaffiata spesso e poco, una/due volte alla settimana, evitando che ristagni l’acqua nel sottovaso. Solo durante la fioritura la pianta potrebbe avere bisogno di innaffiature più frequenti.

a_christmas_cactus_2

Questo tipo speciale di cactus ha il fusto appiattito e diviso in segmenti simili a larghe foglie. Da ognuno dei semìgmenti potrebbe originare una nuova pianta. Può succedere infatti che i segmenti caduti, se rimangono a contatto col terreno, mettano radici. Per propagare volontariamente la pianta, sarà necessario prendere una di queste parti di fusto e interrarla per un quarto.  Dopo un paio di giorni si può iniziare ad innaffiare con le stesse modalità con cui si innaffia la pianta, e normalmente questo dovrebbe far germogliare i fusti.

a_christmas_cactus4

Se la piantina dovesse avere delle difficoltà a mettere i germogli per la fioritura, dovreste come prima cosa accertarvi che viva in una stanza dove la notte non si accendono luci: pare infatti che 12-14 ore di buio totale, da ottobre in poi, possano influenzarla in questo senso. Il cactus di Natale può vivere fino a 20-30 anni, se si seguono poche accortezze e se trova un ambiente ad esso congeniale. E’ quindi un regalo veramente prezioso, e a differenza di alcuni fiori che sono molto difficili da far sopravvivere una volta passate le feste, in questo caso dovreste sentirvi veramente incentivati ad accettare la sfida…