Vestiti d’altri tempi. O no?

Tempi di vacanze. Magari, soffocati dal caldo, opterete per una meta fresca, tipo montagna, Tirolo, Austria o un bel lago in Baviera. Se siete mai passati da quelle parti avrete sicuramente fatto caso (oltre a come scivola giù bene la birra) ai caratteristici abiti tradizionali: calzoni al ginocchio e bretelle per gli uomini e per le donne il tipico vestito con il grambiulino: il drindl. Potrete stentare a crederci, ma pare che il drindl stia per vivere un nuovo periodo d’oro.

Le boutique tedesche più prestigiose lo propongono ai propri clienti e i fashion designer si cimentano nella creazione di nuove collezioni. Tra questi Julia Trentini che, affascinata dal quell’aria retrò, ha deciso di creare un’intera collezione di drindl sotto il nome di Fräulein Trentini.

Già da tempo del resto questo abito tradizionale è amato dalle giovani bavaresi che, specialmente durante l’Oktoberfest, si divertono a indossarlo. Si nota d’altronde che con quel corpetto che ti strizza tutto all’insù e l’aria d’innocenza data dal merletto, i giovani crucchi ti filano di più. Forse anche a causa della birra, ma questa è un’altra storia.

Voglia di portarvi a casa un po’ di tirolo? Per chi ha passato la maggior parte della propria vita dentro ad un paio di jeans, l’idea di calarsi in una maxi gonnellona colorata, corredata di grambiulino, non sarà semplice. Ma, mai dire mai…