Il risotto con la zucca è un classico della cucina e pur nella sua semplicità risulta un piatto piacevolissimo che si presta a molte interpretazioni e varianti.

Oggi vi proponiamo una versione molto golosa con dadini di speck e groviera. Un ottimo piatto unico che può diventare un’opzione quando non si ha tempo di preparare un primo ed un secondo. In modo particolare abbiamo puntato sulla presentazione e quindi cosa c’è di più scenografico che portare il risotto a tavola dentro una vera zucca?

L’operazione è davvero semplice e richiederà al massimo dieci minuiti. Basterà tagliare la calotta dalla zucca e togliere i semi e successivamente togliere la polpa che andremo ad usare per la nostra ricetta.

Dopo aver creato il “piatto da portata” procediamo con la ricetta:

Ingredienti per 2 persone:

-160 gr di riso carnaroli

-mezza cipolla piccola

-mezzo litro di brodo begetale

-mezzo bicchiere di birra chiara

-60-70 gr di speck tagliati in un’unica fetta spessa

-50 gr di groviera

-200 gr di polpa di zucca

-sale

– un cucchiaio olio extra vergine d’olive

-una noce di burro

In un tegame far imbiondire la cipolla con olio e burro. Aggiungere la zucca tagliata a dadini, salare e cuocere per 10 minuti a pentola coperta. Aggiungere il riso alla zucca, sfumare con la birra e lasciar evaporare il liquido. Una volta che la birra sarà evaporata aggiungiamo un po’ alla volta il brodo che avremmo precedentemente portato a ebollizione. Intanto che procede la cottura del risotto taglieremo a dadini la gruviera e faremo saltare velocemente in padella dei cubetti di speck.

Quando all’assaggio il riso risulterà cotto lo togliamo dal fuoco, aggiungiamo speck e formaggio e giriamo velocemente. Ricordiamo che il risotto se lasciato riposare due minuti per dare il meglio di sé e poi sarà pronto per essere impiattato. Se si preferisce la versione classica del risotto basterà non sfumare con la birra, aggiungere il brodo e a fine cottura  burro ed una spolverata generosa di parmigiano. Oppure ci si può sbizzarrire e sostituire lo speck con la salsiccia o la pancetta.

Sperimentare la profumata versione con rosmarino e taleggio o quella con una golosissima mantecatura finale con il mascarpone.

Images courtesy of Chiara Piccinetti