Non sei altro che un copia e incolla.

Exactitudes è il progetto collettivo del fotografo Ari Versluis e della stilista Ellie Uyttenbroek, una coppia di olandesi importati da anni a Parigi.

Dall’ottobre del 1994, i due artisti ritraggono persone sconosciute incontrate per le strade, uomini e donne di qualsiasi età, stile e provenienza, per poi compilare questi mosaici fotografici un tantino inquietanti.

“Sono affascinato dal fatto che in fondo siamo tutti dei cloni” -afferma il fotografo- “Sappiamo che i nostri vestiti parlano per noi. Ci vestiamo per affermare noi stessi e mostrare la nostra personalità. E più non lo si vuole ammettere, più mi piace mostrarlo con le immagini.”

“Viene spontaneo e poco consapevole identificarsi in una tribù vestimentaria – prosegue la stilista- e penso sia ancor più interessante prenderne atto e provare a distaccarsi realmente o crearne delle nuove”.

Sul sito si trovano tutti i mosaici (sono più di 100) ricostruiti in quasi vent’anni di scatti. E’ affascinante guardarle tutte.

Una delle ultime produzioni è stata scattata a Milano, forse non vi ritrovate affatto, o forse… la vostra copia vi sta fissando dallo schermo.