Robert Walden possiede una delicatezza di pensiero così sensibile da riuscire a proiettarla sulla carta secondo tecniche incantevoli. Attraverso una razionalizzazione del caos e una buona dose di immaginazione, Robert Walden propone la sua manifestazione della terra vista dall’alto, con gli occhi di un uccello. Ontological Road Maps è un viaggio possibile, che si manifesta interiormente prima di tutto. Si tratta quasi di diari in cui attraverso il movimento continuo, a volte quasi monotono, della mano Robert Walden manifesta i suoi pensieri e addirittura pone ordine ad essi.