Sweet Creative. Connect Magazine

Sweet creative, sede in Australia, in collaborazione con Australia Business Arts Foundation, progetta un magazine d’eccezione intitolato Connect: un quotidiano d’altri tempi rivisitato in chiave moderna. Sfacciato e spavaldo, prende le sembianze del più tradizionale quotidiano e poi le stravolge. Si presenta allora nel suo rigoroso bianco e nero, ma lo interrompe, qua e là, da evidenziazioni colorate che ammiccano ai nostri occhi a ogni pagina che si gira.

Nulla da dire su una grafica impeccabile, ricca (nel senso di piena), ma rada, che si dipana nella pagina senza appesantire l’occhio del lettore, ma anzi invitandolo a saltare da una notizia all’altra con praticità. Connect è la connessione visiva di qualcosa che nel reale avviene praticamente: la fragile connessione tra il mondo dell’arte e del business; i legami creativi tra i donatori, i finanziatori e gli artisti. Connect è un mondo di “creative connection” composte da spessori, tracce e colori, che descrivono il lavoro degli artisti e dei mecenati moderni.