Anna Garforth: Typographic wonder

Anna Garforth definisce le sue installazioni con un’espressione che non riesco a immaginare diversa: “Typographic wonder”. Si tratta infatti di vere meraviglie, progetti sorprendenti e delicati in cui crogiolarsi. Anna Garforth ci delizia, nella composizione accurata delle sue tipografie,con la scelta di materiali naturali: legno di scarto, carta riciclabile, pasta per biscotti, ma soprattutto erba, verde, fiori e piante.

Una giusta dose di delicatezza femminile, la bellezza della natura, l’estetica perfetta e geometrica di un fiore, il fascino dei caratteri tipografici. Solo questi gli ingredienti, per nulla artificiali, che Anna Garforth racimula per i suoi progetti, trasformandoli in forme uniche e speciali.