metamorfosi-kafka

Le Metamorfosi grafiche di Matt Crowe.

Gregor è il protagonista delle Metamorphosis di Kafka, che una mattina di un giorno come tanti si sveglia nei panni di un mostruoso insetto parassita, il diverso, e da qui in poi viene emarginato dalla famiglia fino ad essere portato alla morte. Condurre un’indagine su un testo complesso come solo quelli di Kafka è già un lavoro difficile, pensare che un giovane designer, Matt Crowe, lo abbia interpretato addirittura in veste grafica, ci fa solo dire: ” Tanto di cappello”.

metamorfosi-kafka-grafica

metamorfosi-kafka

metamorfosi-kafka-grafica

Questo metodico lavoro grafico e interpretativo è suddiviso in tre capitoli, tutto tranne che ordinari. Ad ognuno di essi corrisponde un colore diverso e in ognuno il carattere e soprattutto la sua dimensione subiscono, allo stesso modo del protagonista Gregor, mutazioni di dimensione e colore, cancellature e rotazioni. In poche parole: metamorfosi.

metamorfosi-kafka-grafica

metamorfosi-kafka-grafica

metamorfosi-kafka-grafica

I testi diventano allora delle suggestioni di sensi, significati e contemporaneamente delle istruzioni per l’uso. Piccole tracce e indizi posizionati dalla mano di un grafico, suggeriscono al lettore come proseguire nella lettura, quando voltare pagina o ruotarla, o dove continuare a leggere il paragrafo: un percorso nel testo fatto di dimensioni e posizioni che rendono alla perfezione la complessità della storia.

metamorfosi-kafka-grafica

metamorfosi-kafka-grafica

metamorfosi-kafka-grafica

I mutamenti corporei e funzionali del protagonista trasformato in parassita si riflettono sul testo: una rete di significati si intrecciano e si disegnano per descrivere visivamente, prima ancora di leggere e comprendere il significato, le mutazioni e i cambiamenti che avvengono e avverranno.

Adesso non è solo il protagonista a mutare, ma anche il lettore, chiamato a partecipare alla lettura in modo tutt’altro che passivo.