Sasha Hearts Paper

La prima volta che ho conosciuto i suoi progetti ho avuto un abbandono delle cartillagini. Subito dopo ho perso la ragione. E ho capito che solo confrontandosi con queste meravigliose eccellenze: persone degne di attenzione e di lode, solo così si percepisce l’insignificanza di tutto il resto, l’insignificanza di tantissime cosepersoneanimali, solo così non si risponde più a se stessi, né agli altri, ma a un bisogno smodato di Fare. Vi cullo così in questo brodo di giuggiole.

Sasha Prood dà forma e contorno alla tipografia con una maestria straordinaria e un’originalità spiazzante: si serve del codice alfabetico a disposizione di tutti e lo fa preziosamente proprio, reinventandolo e costruendolo, senza posa, in una copiosa produzione di piccole opere d’arte. Fiori piante foglie, verdure ortaggi vegetali, animali insetti colori, Sasha raccoglie ispirazioni, dettagli e forme da questi elementi e li adatta alla sua passione montandoli, con fare industrioso, in scritte vertiginose, quasi da far perdere i sensi.

Non reagire davanti a un progetto di questa bellezza e di questa grandezza credo (all’unanimità) sia impossibile.