Speciale Queen Diamond Jubilee

Perché Elisabetta è la un po’ la nonna d’Europa, perché ha tailleur-cappelli-ombrelli-borsette di talmente tanti colori da far impallidire quelli di Pantone, perché chi non ha avuto o anche solo desiderato la tshirt con “God Save the Queen” alla maniera dei Sex Pistols… Insomma la Regina d’Europa ci è arrivata, festeggia in questi giorni il suo Giubileo di Diamante, 60 anni di trono. E Londra, che solo un anno fa ci ha fatto vedere cosa significa festeggiare degnamente un matrimonio reale, è in fermento per questo weekend di festeggiamenti. Noi di Cosebelle vi segnaliamo gli eventi imperdibili se siete a Londra tra l’1 ed il 5 Giugno e vi consigliamo di seguire il nostro profilo Instagram, sorprese da Londra anche per chi non c’è!

A Southbank dall’1 al 5 Giugno si celebra Il World Street Food Festival, dove il cibo di strada di tutto il mondo inebrierà di profumi e sapori tutta l’area all’ombra del Tower Bridge.

Secret Cinema. In poche parole, un nuovo modo di affrontare cinema e film. Peculiarità: location segreta, film segreto, mondi segreti, audience segreta, inviti misteriosi. E non si può far parola con nessuno. Eccezionalmente, Secret Cinema da appuntamento ogni sera per tutto il mese di Giugno, meeting point in un punto in centro a Londra e poi si verrà guidati verso la destinazione ignota. E non pensate di andarci vestiti come volete. Il dress code non è segreto, ma va rispettato.

London Festival of Photography. Un festival recente, con una sola edizione alle spalle, dedicato allo storytelling della vita contemporanea. Dal 25 Maggio al 29 Giugno Londra verrà investita di 18 esposizioni e 30 eventi, tra cui serate con i fotografi e approfondimenti. Sebbene la sede sia King’s Cross, il festival animerà alcune tra le più belle location londinesi, dalla Central Saint Martins alla British Library, V&A, Tate Modern, the Guardian Gallery, …

Serpentine Gallery Pavilion. Si inaugura il 1 Giugno il padiglione della Serpentine Gallery per l’anno 2012, curato da Jaques Herzog, Pierre de Meuron e Ai Wei Wei. Il padiglione estivo che viene rinnovato ogni anno da ormai 12 anni, serve come spazio pubblico e ha le finalità di aggregare il pubblico soprattutto durante le serate denominate  Park Nights. Al termine della stagione i padiglioni possono essere acquistati da fondazioni o privati per inserirli nelle loro collezioni. Qui trovate una bella infografica che riassume tutte le 12 edizioni.

Il 2 ed il 3 Giugno a Hyde Park famiglie e bambini potranno godersi il loro Giubileo: due giorni di musica e colori, personaggi Disney, danze, stand di cibo locale e parate.

Field Day &  The Apple Cart. 2 giorni, 2 festival, 1 parco: Victoria Park. Se il primo è interamente dedicato alla musica e vede fermarsi sui suoi palchi Vaccines, Franz Ferdinand, Metronomy, Spector, Eat your own ears (e per la line up completa guardate qua), il secondo prevede un’intensa giornata di musica, arte, cabaret, food &drink e magia. Ed è kids friendly.

Giornata di picnic domenica 3 Giugno. A Greenwich nel parco dell’Old Royal Naval College si prenderà il sole (si spera) e si mangeranno delizie in attesa del passaggio del Thames Diamond Jubilee Pageant.

The Place To Be di questi 4 giorni è questo: il Thames Diamond Jubilee Pageant. Le pianificazioni di strade e ponti chiusi sono pronte da mesi, i megaschermi sono in allestimento, il sito è fornitissimo di tutte le info necessarie. Non resta che scegliere un posto e prepararsi a vedere sfilare sul Tamigi più di mille barche questa domenica 3 Giugno.

Ma guardatelo, Gary Barlow (non fate finta di non ricordarlo nei Take That, era l’unico a non restare mai a petto nudo), in veste di organizzatore del concerto per la Regina e di scrittore della canzone ufficiale del Giubileo assieme a Andrew Lloyd Webber. Per i fortunati possessori dei biglietti, Buckingham Palace si sta facendo bello per accogliere il grande concerto del 4 Giugno.

Ecco, questa una selezione degli eventi di questi giorni carichi di cose da fare-vedere-posti dove non mancare. Per un elenco più completo vi rimando al sito ufficiale e a quello di Time Out, la cui copertina di questa settimana è l’immagine di apertura.