La premessa ovvia quanto necessaria da fare prima di raccontare cosa succederà a partire dal 23 marzo 2013, a Londra è una sola: se esiste nella storia del pop un personaggio imprendibile, narrativamente stratificato, libero, stella-mina vagante tra le altre stelle, quello è David Bowie.

DAVID BOWIE IS_Cosebelle_00

Raccontare Bowie è impossibile, perchè in qualsiasi modo si tenterà di farlo si fallirà sempre nel dare peso a una sfumatura, a un momento, a un’annata, a una svolta, a un live, a un film e non a “quell’altro”. E’ una legge naturale con la quale fare i conti forzatamente, anche nell’impresa più semplice, quando ad esempio si tenta di introdurlo artisticamente a un amico.

DAVID BOWIE IS_Cosebelle_01

Ora che la premessa è fatta, smantelliamo tutto e sottolineiamo ancora una volta l’ovvio e cioè che, più la sfida è dura da vincere, più la volontà di vincere è dura a morire: al Victoria&Albert Museum di Londra, snodo mondiale per l’arte e il design, dal 23 marzo fino all’ 11 agosto 2013 sarà visitabile “David Bowie Is“, la più grande mostra mai allestita su David Bowie. L’evento ha una portata incommensurabile, mai nemmeno lontanamente sfiorata nella storia dei racconti visivi riguardanti l’artista: circa 300 oggetti proveranno a raccontare ai visitatori 50 anni di Storia della musica contenenti al proprio interno, caleidoscopicamente, un’altra infinità di vicende, di personaggi – da Ziggy Stardust al Thin White Duke – di archetipi assoluti del ‘fare’ pop.

DAVID BOWIE IS_Cosebelle_02 DAVID BOWIE IS_Cosebelle_03 DAVID BOWIE IS_Cosebelle_04

David Bowie Is ospiterà i costumi di scena come la tutina di Ziggy disegnata da Freddie Burretti, alcuni inediti estratti video di vari live, le scenografie del Diamond Dogs Tour, appunti, storyboards, testi autografi ma anche fotografie – come quelle di Brian Duffy – gli strumenti musicali usati da Bowie nelle registrazioni e nei live, i  bozzetti per le copertine degli album e molto altro ancora.

DAVID BOWIE IS_Cosebelle_05

Ad allestire la mostra dopo aver scelto percorsi visuali e concettuali precisi e a mostrarci questa enorme quantità di oggetti insieme per la prima volta sono Victoria Broackes e Geoffrey Marsh, curatori di spicco del settore “teatro e performance” del V&A Museum. L’invito per i curiosi è scontato e per i fan è forse irrilevante: correte a Londra a guardare coi vostri occhi il corpo della Storia della musica pop luccicare a pochi centimetri da voi.

DAVID BOWIE IS_Cosebelle_06

Album cover shoot for Aladdin Sane, 1973. Photograph by Brian Duffy ©Duffy Archive

David Bowie Is
Dal 23 marzo al 11 agosto 2013
Victoria and Albert Museum, Londra