Massive beams of selenite dwarf explorers in the Cave of Crystals

Sotto Naica, a circa un’ora da Chihuahua, in Messico, c’è una caverna fatta di cristalli giganti. Si chiama Cueva de los Cristales, ovviamente. La cava di Naica è famosa per la grandi quantità di piombo e ferro che contiene. Nel 2000 due fratelli che stavano scavando sotto la miniera, hanno scoperto questa ampia caverna di calcare. Il processo geologico che produce piombo e ferro, fornisce anche materiale grezzo per i cristalli. Certo, spiegabile. Ma la meraviglia di fronte a cristalli alti tre volte noi? Che dico, alti fino a 11 metri!? Mi immagino già passeggiarci attraverso e scattare foto con due macchine fotografiche diverse e l’iPhone per postarle subito su Instagram!

 OSCAR NECOECHEA cristaux-600x400

Ecco, frena tutto, non si può. La miniera di Naica si trova vicino ad un’intrusione di magma, quindi la temperatura si alza molto scendendo sottoterra: la nostra caverna raggiunge i 48 gradi, con un’umidità tra il 90 e il 100%. Pur dotati di speciali tute refrigeranti e attenti a tutte le precauzioni, gli studiosi che si occupano di sapere di più su questa grotta, possono rimanervi massimo un’ora. Senza le tute, si sopravvive invece circa trenta minuti. Ed è per questo che queste grotte sono state da subito chiuse al pubblico. Per proteggere l’uomo, ma anche per proteggere questi immensi cristalli e l’ambiente in cui si sono generati e continuano a vivere.

Rob Lavinsky

Quindi niente foto su Instagram, ma mi basta poterne vedere (scattate da scienziati e fotografi del National Geographic) per essere felice, sapere che un posto così esiste davvero, e che, magari, ci viva tipo Sailor Moon.