Per la serie: cose belle da guardare ma da non toccare.

A volte la carta fa miracoli: in tempi di e-books e riviste da sfogliare sull’iPad, i libri stampati sanno ancora stupire e rinnovarsi; è questo il caso di uno dei lavori più teneramente divertenti dell’anno, Jacket+Bookmark.

Il nome del designer è impronunciabile –Igor “Rogix” Udushlivy-, ma l’idea è semplicissima: fare in modo che copertina e segnalibro formino un’unica illustrazione tridimensionale. Per chi ama la letteratura e il design, uno scaffale pieno di questi classici dalle illustrazioni minimal e interattive sarebbe una vera goduria. Solo per gli occhi, però: non avreste mai il coraggio di portarli nella borsa, sul treno o di prestarli agli amici.