Vinci 2 biglietti con Cosebelle


Back to the future è il tema dell’edizione 2011 del DANCITY FESTIVAL, Festival di musica elettronica ed arti digitali che si terrà a Foligno (PG) il 1° e il 2 luglio 2011.

Nato da un evento numero 0 nel 2006, è diventato in sole sei edizioni uno dei festival di musica più seguiti e ricercati a livello italiano e internazionale, con ospiti di tutto rispetto (Prins Thomas, Apparat, Lulu Rouge, Goblin, Cassy, Floating Points per dirne alcuni) e location più che suggestive come l’Auditorium di San Domenico, Palazzo Candiotti e all’Auditorium di Santa Caterina.

E’ proprio il mix di tradizione e innovazione che il Dancity ricerca con concerti, installazioni, performance audio/video e dj set che si terranno dal pomeriggio fino a notte fonda.

E quest’anno Cosebelle non poteva mancare all’appuntamento e nemmeno voi, lettrici e lettori! Infatti il Dancity Festival e Cosebelle si uniscono in un CONTEST FOTOGRAFICO per regalarvi 2 biglietti d’ingresso per i due giorni di festival.

Regolamento del Contest Fotografico:

Cosebelle, ispirato dalle suggestive location “sacre” del festival, chiama voi lettori ad inviarci una foto che abbia come tema: architetture sacre e location, o immagini sacre, accostate a figure, oggetti o luoghi, di natura contrastante. Insomma, sacro e profano.

Inviateci le immagini a: info@cosebellemagazine.it con oggetto:   Contest Dancity.

Nella mail indicate: Nome e Cognome, mail, soggetto e location dello scatto, supporto fotografico (analogico, digitale, iPhone/smartphone) entro e non oltre le 16:00 del 29 Giugno 2011.

DANCITY FESTIVAL 2011 – TEASER

Da segnalare

Un focus sul Giappone, paese che come l’Italia ha bisogno di un rapporto dinamico con la propria storia, per conciliare un passato importante e la voglia di futuro, DJ Krush, un vero pioniere dell’hip hop e della battuta lenta, Oorutaichi, che si esibirà insieme con il coro di voci bianche dell’Oratorio di Bevagna, Ei Wada, con il progetto Braun Tube Jazz Band, in cui l’artista utilizza vecchie televisioni a tubo catodico e le trasforma in strumenti sonori, e Teamlab Net, compagnia d’arte multimediale che, insieme con il sound artist Mjuc, presenterà le sue sfere in un gioco di suoni, luci e colori.

Chi?

Come sempre tantissimi artisti presenti, fra questi:

DJ Krush (JP); John Talabot (ES); Move D + Juju & Jordash (DE, NL); Balanescu Quartet (RO, UK); Filastine (US); Elektro Guzzi (AU); Oorutaichi (JP); Tim Exile (UK); Steffi (DE); Stian Westerhus (NO); Zan Lyons vs Blade Runner (UK); Space Dimension Controller (IRL); Giuseppe Ielasi (IT); Arandel + Dancity Ensemble (FR, IT); Scuba (UK); Braun Tube Jazz Band (JP); Kink + Neville Watson (BG, UK); James Pants (US); Teamlab Net & Mjuc (JP); Dixon (DE); Felix Kubin (DE); Populous (IT); Luminodisco (IT); AD Bourke (IT).

Ed inoltre:

_ Rune Grammofon Exhibition – Esposizione delle cento uscite discografiche realizzate dall’artista e designer Kim Hiørthey per l’etichetta norvegese Rune Grammofon.

_ Dischi Disegnati – Musica a fumetti! Il progetto nasce sul web nel 2010 e unisce due grandi passioni, la musica e i fumetti. Il tutto diventa una nuova formula di recensione musicale.

_ Justin Palermo’s Covering is Revealing – Justin Palermo, artista americano, combina performance, oggetti, disegni e artefatti sullo sfondo di una determinata storia mescolata a punti ciechi.

_ Agenzia Dancing Days – Un gruppo di giovani anziani che ballano coreografie di gruppo su brani di musica elettronica, questa volta coinvolgendo tutti in un workshop preparatorio!

_ Live set Advanced – Tecniche e trucchi per il set up di live set avanzati e sintesi sonora in real time.

_ MUSIC 1.0 & MUSIC 2.0 Music as an experience to be marketed – Evoluzioni del mercato discografico e nuove opportunità per artisti e produttori.

_ Performance teatrale Aessido – Un’Odissea al contrario per visitatori nottambuli che dalle 3 alle 4:30 della notte, durante le due serate del Festival, potranno attraversare le sale di Palazzo Candiotti tra intercapedini visuali e forme sonore dell’evo contemporaneo.

Grazie allo staff del Dancity Festival e in particolare a Leonora Forte, Melissa Giacchi, Sara Presilia e Juan Pedro.