Coffee Parisien…ma c’è un errore? Ma è in inglese? No, in francese. Sì parisien sarà pur francese ma coffee…mmm…quindi?

Quindi per togliere le prime perplessità basta leggere la breve storia raccontata sul sito, che spiega i dettagli, la déco del posto e la storia di chi vi lavora. E’ sia francese che inglese, anzi americano per esser corretti, perché Jonathan, il suo fondatore, cresciuto ad andi e rivieni tra Parigi e gli USA ad un certo punto decide di dare forma alla sua idea di ristorazione: “American Food with a French Touch”. E così, dopo una giusta gavetta, crea Coffee Parisien dove diffonde il concetto del brunch americano, ancora poco diffuso all’epoca a Parigi, e il cui slogan diventerà: “open every day from noon to midnight”.

Coffee Parisien, Paris

Coffee Parisien, Paris

Vero. Perché qui ci si può venire per un brunch, un pranzo, una merenda, uno stuzzichino quando le gambe sentono i km che gli occhi non colgono, oppure per una cena informale, ma avvolgente.

Il posto è geniale, allegro, rumoroso, con gente che entra ed esce ad ogni ora…e il bello è proprio questa confusione, questo brusio di sottofondo che è piacevole, caldo, accogliente e sa di bacon e di uova al tegamino, che arrivano calde calde dalla cucina che s’intravede dalla parete.

E’ il posto ideale per venire in felpa e scarpe da ginnastica la domenica, in quelle fasce orarie X in cui non si sa più se è mattina o pomeriggio, in cui la sola certezza è che si ha fame e voglia di relax comodo e di coccole gustose.

Una domenica, Parigi

Una domenica, Parigi

Il menù è stupendo, da veri gourmand e in più la scelta è talmente ampia che si è perennemente impreparati alla domanda che arriva rapida: “Avez-vous choisi?”. Eeeee no che non ho scelto, a meno che “Uno di tutto” valga come risposta. Stuzzichini, hamburger e bagels che chi più ne ha più ne metta, uova proposte in così tanti modi che mai avrei pensato che un uovo, lo stesso, potesse essere cucinato in così tante varianti. Insalate, se si vuole stare più leggeri, e poi varianti che cambiano di volta in volta fino ad arrivare alla parte dessert …cheesecake, carrot cake, apple crumble e….PANCAKE….ce ne sono anche altri ovviamente, ma qui sono di parte e quindi ecco la personale altalena dell’indecisione dove volta dopo volta lo stampatello prende tutto…un po’ come il banco.

Gli hamburger, giusto un esempio.

Gli hamburger, giusto un esempio

La posizione è centrale, nel cuore del VI arrondissement, Saint Germain, eppure la clientela è delle più svariate.  Vi s’incontrano gli abitanti del quartiere- i più stropicciati perché si godono davvero la discesa da casa in tuta-, qualche turista non manca mai vista la posizione, o più inaspettatamente una Marion Cotillard in leggins, sneakers e senza trucco, con il piccolo Marcel al seguito (marito non pervenuto…purtroppo.)

Non fatevi quindi spaventare se, fermi sulla porta d’ingresso, vi sentite assalire dalla frenesia del locale. Non abbiate paura perché è una frenesia amichevole, sono ritmi intensi che non perdono il sorriso, la gentilezza e la battuta sempre pronta. Niente a che vedere con i luoghi turistici che puntano a far sedere più gente possibile. Qui alla base c’è la semplicità del luogo e la sua schiettezza, ecco perché le formalità non sono di casa, ma una volta accomodati capirete da soli tutto questo, e così il vicino vicinissimo di tavolo non sarà che qualcuno con cui scambiare due chiacchiere e il rumore di piatti e di stoviglie che volteggeranno intorno a voi non sarà che un ritornello che accompagnerà la vostra pausa.

Coffee Parisien, il menù

Coffee Parisien, il menù

Consiglio: se come me adorate i pancakes e, dopo averne gustati di buonissimi qui ne avete più voglia di prima,…ecco ordinatene ancora perché, una volta a casa, ancora in balia di “pancake pancake pancake” che martella nella testa, vi troverete a infilare gli ingredienti per riprodurne a vostra volta…ma ecco…poiché il risultato non sarà mai all’altezza, tanto vale togliersi la voglia quando ancora si è sur place!

Coffee Parisien
4 rue de Princesse, 75006
Metro : Mabillon, Odéon
_
Tutte le cosebelle di Parigi le trovate qui!