Christmas Cake

La Christmas cake esige lentezza. Si prepara in largo anticipo per Natale (fine settembre!). Deve cuocere lentamente. Si può conservare fino a quattro mesi dalla sua preparazione. Tanto lunga la preparazione quanto breve la velocità nell’ingurgitarne una fetta!

Xmascake_cosebelle_01

Ingredienti

200g. di burro

200g. di zucchero di canna

200 g. di farina 00

4 uova

circa 800 g. di frutta secca a vostra scelta. Sbizzarritevi! mirtilli essiccati scorzette d’arancia, uvetta, uva sultanina, datteri, fichi secchi, nocciole e noci tritate, mandorle.

1 cucchiaio di estratto di vaniglia o mandorla

½ cucchiaino di sale

½ cucchiaino di noce moscata grattugiata

½ cucchiaino di cannella in polvere

1 cucchiaino di mix di spezie (zenzero, coriandolo, cumino Tedesco/dei prati, semi di finocchio, curcuma)

La scorza grattugiata di un limone (anche lime o arancia)

Rum/whisky/ sherry/brandy + il succo di un’arancia

Procedimento

Lavorate con la frusta elettrica il burro ammorbidito con lo zucchero. Aggiungete un uovo alla volta, alternato a un cucchiaio di farina in modo che non si formino grumi. Quando il composto è amalgamato, aggiungete la frutta secca, i canditi, la scorza grattugiata, le spezie e l’estratto di vaniglia o mandorla. Mescolate tutti gli ingredienti e versate il composto in una teglia per torta (20 cm di diametro) di quelle con il fondo staccabile, per intenderci. Forno ventilato a 150° per due ore e mezza circa.

Lasciate raffreddare completamente e con uno stuzzicadente bucate la superficie e bagnatela con il mix di succo d’arancia e rum (whisky, sherry o brandy). Ogni due settimane dovrete ripetere la stessa operazione per tre o quattro volte in totale.

Ed è pronta per Natale! Se non la divorate durante le feste, potrete gustarvela fino a Carnevale!

Shortbread alla lavanda

Profumo nei cassetti e nei biscotti. Se siete riusciti a far sopravvivere la piantina di lavanda alle gelate invernali, è il momento ideale per fare dei biscotti scozzesi ghiotti e maledettamente buoni: gli shortbread. Alla lavanda, appunto.

shortbread_cosebelle_01

Sì, suona strano come nome. ‘Short’, in questo caso, si riferisce non tanto alle dimensioni quanto alla friabilità del  biscotto. Anche se il burro è tanto, suvvia, siamo a Natale e possiamo indulgere ai nostri peccati di gola, senza remore. Giusto?!

 Allora, ringriaziamo gli scozzesi che ci hanno introdotto a questi biscotti e alla natura che ha reso la lavanda un fiore e una pianta commestibili.

Ingredienti

Dosi per 10-12 biscotti:

 150 g. di burro

 90 di zucchero di canna

 225 g di farina 00

 1 rosso d’uovo (un po’ d’albume)

 1 cucchiaino di lavanda fresca (Lavendula officianalis, Lavendula vera o True English Lavander)

Procedimento

Lavorate il burro e lo zucchero insieme in una terrina fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo. Aggiungete poco alla volta la farina e il rosso d’uovo. Tip: se l’impasto risulta troppo secco anche un po’ d’albume.

Lavorate per qualche minuto il composto su una superficie infarinata. Una volta liscio, formate un cilindro e riponetelo per una ventina di minuti in frigorifero.

Nel frattempo preriscaldate il forno a 160°

Tagliate il cilindro a fettine di 2cm di spessore e con le dita premete i fiori di lavanda.

Adagiate i biscotti sue una teglia con carta da forno e – there you go – sono pronti per essere infornati per circa 15-18 minuti. I biscotti devono essere leggermente dorati in superficie. Quindi trasferiteli su una griglia e lasciateli raffreddare.

 Happy Xmas, peers!