Viva il Piemonte.

E soprattutto evviva le nocciole delle Langhe e il cioccolato gianduia, che insieme alla vaniglia inonderanno con il loro profumo tutta la cucina! Ricetta veloce per preparare dei deliziosi biscotti ripieni, adatti alla prima colazione e un po’ diversi dai soliti frollini perché l’impasto non prevede uova, c’è una dose minima di zucchero ed è alleggerito dalla ricotta.

Ingredienti

Per l’impasto

300 g di farina

1 bustina di lievito per dolci non vanigliato

200 g di ricotta

60 g di zucchero

50 ml di latte

1 bacca di vaniglia

1 albume

Per il ripieno

100 g di cioccolato gianduia tritato

100 g di nocciole tritate

Apriamo la stecca di vaniglia per il lungo, raschiamo i semini odorosi che si trovano all’interno e li lasciamo in infusione nel latte precedentemente intiepidito per una decina di minuti.

In una ciotola setacciamo la farina con il lievito, aggiungiamo la ricotta, lo zucchero e il latte aromatizzato, mescolando bene fino ad avere un impasto bello sodo. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo riposare in frigo per 20 minuti.

Stendiamo l’impasto su un foglio di carta da forno con il matterello formando un rettangolo di circa ½ cm di spessore. Spennelliamo con l’albume e ricopriamo con le nocciole e il cioccolato tritati. Con l’aiuto della carta, arrotoliamo la sfoglia ben stretta, per ottenere un cilindro.

Tagliamo il rotolo a fette larghe 2 cm e le mettiamo ben distanziate in una teglia, sempre rivestita di carta da forno.

Inforniamo a 180° C per circa 30 minuti, o comunque fino a quando le chioccioline sono appena colorite. Lasciamo raffreddare prima di servire.